Fedez caso politico, Ferragni: “Non potrei essere più fiera di mio marito”, ma rispunta un vecchio testo omofobo del rapper – Video

Fedez Caso Politico -Non si ferma la polemica politica sull’intervento di Fedez al concerto del 1 maggio, durante il quale il rapper ha attaccato le posizioni leghiste sul ddl Zan e ha accusato la Rai di aver tentato di censurare il suo intervento Alla replica di Viale Mazzini, che ha smentito e ha accusato il cantante di “forte scorrettezza”, Fedez ha pubblicato sui social una registrazione della sua telefonata con l’azienda. Pd e M5s si schierano al suo fianco, mentre la Lega lo accusa di aver messo su un comizio politico, per giunta a scopo pubblicitario. Il Codacons, da parte sua, ha scovato una vecchia canzone di Fedez con parole tutt’altro che rispettose nei confronti degli omosessuali. “Non potrei essere più fiera di quello che ha fatto Fedez”, commenta invece su Instagram la moglie Chiara Ferragni, “avere il coraggio di andare contro tutti per dire cosa si pensa non è cosa da poco. Sono super fiera”.

Quando Fedez insultava Ferro perché gay

L’Esecutivo Usigrai, in una nota sottolinea che “vedere i partiti che si accapigliano sulla vicenda Fedez è il trionfo dell’ipocrisia. Perche’ noi un ‘sistema’ in Rai lo denunciamo da anni: ed è esattamente quello della partitocrazia, che – a partiti alterni – occupa il Servizio Pubblico. Come del resto accadrà ancora una volta nelle prossime settimane con il rinnovo del cda”.

A accusare Fedez di ipocrisia è infine il Codacons, che ha rispolverato una canzone pubblicata dal rapper nel 2011 e il cui contenuto “appare chiaramente omofobo ed offensivo verso i gay, e che sembra dimostrare il doppio salto carpiato compiuto dal rapper, passato in poco tempo da testi omofobi a difensore del ddl Zan”. Il brano è ‘Tutto il contrario’ – dice il Codacons – e nel testo è riportato “Mi interessa che Tiziano Ferro abbia fatto outing/ Ora so che ha mangiato più wurstel che crauti/ Si era presentato in modo strano con Cristicchi/ ‘Ciao sono Tiziano, non è che me lo ficchi?’ E non è vero che il potere è in mano ai ricchi”.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.