Nasce la Consulta Civica di Canicattini Bagni


Nasce a Canicattini Bagni un nuovo progetto di cittadinanza attiva, di confronto con l’Amministrazione comunale, ma soprattutto di proposta e di coinvolgimento dei cittadini nella gestione della cosa pubblica e nella crescita sociale ed economica della città e del territorio.
È la Consulta Civica di Canicattini Bagni, sulla scia della Consulta di Siracusa, a suo tempo promossa e guidata nel capoluogo aretuseo da Damiano De Simone.
A guidare in questa prima fase la Consulta Civica di Canicattini Bagni, su nomina commissariale di De Simone, è stato chiamato Giuseppe Natalino, già molto attivo in città nella sua veste di Presidente del Movimento Giustizia & Libertà, con il quale si è molto occupato delle problematiche cittadine e presentato proposte di interesse collettivo al Sindaco e all’Amministrazione comunale.
La Consulta Civica canicattinese nei giorni scorsi si è presentata, chiedendone il riconoscimento, al Sindaco Marilena Miceli e al Presidente del Consiglio comunale, Paolo Amenta, in quanto massime espressioni delle rappresentanze cittadine, illustrando i principi etici fondamentali che animano la sua attività, ad iniziare da quelli legati alla Democrazia e alla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, al diritto all’esistenza, all’uguaglianza, alla pari dignità e opportunità.
Perseguendo, come si legge nello Statuto presentato, la lotta contro ogni forma di discriminazione sociale, promuovendo condizioni di pace, sicurezza, solidarietà, unità e legalità, promuovendo lo sviluppo degli strumenti educativi per accrescere la conoscenza e il senso civico, oltre che il miglioramento dei rapporti tra cittadini, con la città e le istituzioni.
Principi attentamente valutati dal Sindaco Marilena Miceli che, a nome dell’Amministrazione comunale, oggi ha ufficialmente concesso il riconoscimento alla Consulta Civica di Canicattini Bagni quale organismo di partecipazione dei cittadini alla vita politica ed amministrativa della città.
«Per noi, la partecipazione popolare dei cittadini alla vita amministrativa della città, alla sua crescita sociale, culturale ed economica – ha sottolineato il Sindaco Miceli – è un principio primario, così come sottolineato dallo Statuto comunale. Su queste basi, pertanto, nel rispetto dei ruoli, come Amministrazione comunale riconosciamo ufficialmente la costituzione della Consulta Civica di Canicattini Bagni, e il suo impegno all’attività di impulso e stimolo dell’azione amministrativa. Impegnandoci al confronto e all’ascolto dei suggerimenti e delle proposte che la Consulta vorrà formulare nell’interesse di tutta la città e del territorio ibleo».
Diara-De Simone-Natalino-Miceli-AmentaPresenti oggi con il Sindaco Marilena Miceli a ricevere il riconoscimento dell’Amministrazione comunale di Canicattini Bagni, il Commissario della Consulta Civica canicattinese, Giuseppe Natalino, il Presidente della Consulta Civica di Siracusa, Damiano De Simone, accompagnato da Daniele Diara, e il Presidente del Consiglio comunale, Paolo Amenta.
«Innanzitutto voglio ringraziare il Sindaco Marilena Miceli – ha detto Giuseppe Natalino – per la disponibilità al confronto, per il gesto democratico nei confronti nostri e della cittadinanza tutta con il riconoscimento della Consulta Civica, in cui si mette al centro dell’attenzione la voce e i bisogni di ogni singolo cittadino. La Consulta Civica avrà il compito di essere il tramite tra il cittadino e l’Amministrazione comunale, proporre idee innovative, progetti, presentare mozioni e interrogazioni, nonché collaborare sulle tematiche comuni a favore del cittadino, della crescita e lo sviluppo del territorio. Un ringraziamento da parte mia va anche al Presidente della Consulta Civica di Siracusa, Damiano De Simone, per la fiducia e per avermi presentato questo bellissimo progetto».

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.