Scienze politiche. Informazione, misinformazione, fake news

Giovedì 24 novembre, alle 10, nell’aula “21 marzo” di Palazzo Pedagaggi del Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università di Catania, si terrà la tavola rotonda “Informazione, misinformazione, fakenews: le nuove sfide della comunicazione nell’era digitale”. L’incontro inaugurerà le attività didattiche del ciclo accademico 2022/23 del corso di laurea magistrale in “Sociologia delle reti, dell’informazione e dell’innovazione” dell’Università di Catania. Dopo i saluti istituzionali di Pinella Di Gregorio (direttore Dsps), interverranno Paolo Labinaz dell’Università di Trieste e i docenti dell’ateneo catanese Marco Mazzone, Matteo Negro e Guido Nicolosi (presidente del corso di laurea in “Sociologia delle reti, dell’informazione e dell’innovazione”).

Giurisprudenza. La tutela legislativa degli orfani delle donne vittime di femminicidio
Venerdì 25 novembre, alle 16,30, nell’aula 1 di Villa Cerami, si terrà la conferenza dal titolo “La tutela legislativa degli orfani delle donne vittime di femminicidio” organizzata dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Catania e dall’Associazione GiurisprudenzAttiva.
La conferenza è dedicata alle donne vittime di femminicidio, analizzando una situazione alquanto complessa: la vita dei figli e delle figlie di quelle donne che perdono la vita per mano di chi diceva di amarle. Sarà ospite Vera Squadrito, madre di Giordana Di Stefano – vittima di femminicidio – e nonna di Asia, nonché attivista a fianco delle donne. Apriranno i lavori Giuseppe Speciale (presidente del corso di laurea in Giurisprudenza), e Mariagrazia Militello (focal point dipartimentale alle Pari opportunità e docente di Diritto Antidiscriminatorio). Introdurrà i lavori Adriana Di Stefano (referente per le Pari opportunità Unict), interverranno Angelo Zappulla (docente di Legislazione Minorile), Valentina Briguglio (assistente sociale del Comune di Savoca), e Alessandra Tasciotti (magistrato della Procura della Repubblica di Catania).

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.