Santa Catrina

Industrie e veleni. I residenti delle contrade Bagali, Santa Catrina, Baratti e Sabbuci ritornano su inquinamento selvaggio e discariche

Industrie e veleni. I residenti delle contrade Bagali, Santa Catrina, Baratti e Sabbuci ritornano su inquinamento selvaggio e discariche

“Il territorio siracusano è invaso da impianti industriali e discariche velenose d’ogni genere, abbandonato al proprio destino. Una costa assassinata lunga circa 30 km sul litorale che da Siracusa arriva fino ad Augusta, per inserirsi nell’entroterra di Priolo, Melilli, Villasmundo, Lentini e Carlentini che ha subito negli anni una tale violenza fisica sulla natura che ha reso oramai assodato nelle coscienze dei cittadini e la convivenza con gli impianti inquinanti. A scrivere e protestare sono ancora una volta i residenti delle contrade Bagali, Santa Catrina, Baratti, Sabbuci che reclamano il diritto alla vita, dove da oltre 70anni la difesa degli esseri…
Read More
No widgets found. Go to Widget page and add the widget in Offcanvas Sidebar Widget Area.
× Segnala