Guerra in Ucraina – Il sindaco di Severodonetsk: ‘I russi controllano la città’

Il sindaco di Severdonetsk, Oleksandre Striouk, ha annunciato che i russi hanno il “totale controllo” della città.

Il sindaco ha parlato alla televisione ucraina, mentre i separatisti filo-Mosca hanno confermato di aver occupato anche dell’impianto chimico di Azot, dove erano rimasti gli ultimi soldati ucraini.E che oltre 800 civili che si nascondevano all’interno sono stati “evacuati”. 

La ritirata da Severodonetsk è stata “tattica e organizzata, il nostro comando ha deciso di raggrupparsi su nuove posizioni”. Lo ha detto il capo dell’intelligence militare ucraino Kyrylo Budanov in un’intervista a Itv News. Assicurando che “l’Ucraina tornerà ai suoi confini del 1991. Non ci saranno altri scenari e non ne stiamo considerando altri. Prima della fine dell’anno i combattimenti attivi diminuiranno praticamente a zero. Riprenderemo il controllo dei nostri territori nel prossimo futuro”. Ed ha aggiunto: “A partire da agosto si verificheranno eventi che dimostreranno al mondo che la svolta comincia ad avere luogo”.Alcuni missili sono stati lanciati dalla Bielorussia in direzione della regione di confine di Chernihiv. Lo rende noto l’esercito ucraino. 

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.