La Consulta Giovanile di Siracusa ha incontrato il Sindaco Italia


Lo scorso 11 febbraio, a Palazzo di Città, Francesco Italia, per la prima volta nella veste di Sindaco, ha incontrato la Consulta Comunale Giovanile con in testa il Presidente Marco Zappulla. Nel corso dei sessanta minuti di colloquio, i ragazzi hanno “interrogato” il primo cittadino su argomenti di attualità e di stretta attinenza con la loro età. Primo argomento, a proseguire il primario interesse che Consulta vi ha sempre rivolto, è stato quello della presenza universitaria in città. All’attività della SDS di Architettura, come già aveva preannunciato l’assessore Fabio Granata nell’incontro con i giovani, è già stabilita la direzione da prendere: quella di implementare l’esistente con altri corsi di laurea decentrati dall’Università di Catania, tra cui la Consulta ha in particolare proposto scienze motorie. Ovviamente, il Sindaco Italia punta a valorizzare le eccellenze del territorio e i ragazzi, come confermano i due grandi convegni svoltisi negli ultimi anni, mostrano grande attenzione per una presenza universitaria baricentrica a Siracusa in modo da poter assecondare anche le loro aspettative occupazionali. Definita interessante la proposta di un cimitero per animali d’affezione in città proposta da Lorenzo Battaglia, il Sindaco ha voluto anticipare, in materia di valorizzazione di impiantistica sportiva pubblica, di puntare molto sul campo di atletica del “Pippo Di Natale” per prossima organizzazione di manifestazioni a carattere regionale e addirittura nazionale. Un aspetto che riguarda molto la possibilità di mobilità urbana è ovviamente quello dei trasporti pubblici, ambito nel quale Italia ha concordato nel riconoscere diverse criticità, al contempo assicurando di cercare tutti i canali utili per poter conferire alla città i fondi necessari a definire un adeguato trasporto pubblico. In materia di verde pubblico urbano, sottolineato il rilievo dei 1000 alberi per il Bosco delle Troiane in via di definizione nell’area di scala greca, il primo cittadino ha risposto alle incalzanti domande dei ragazzi per manutenzione e cura dell’esistente di non essere pienamente soddisfatto dell’operato di qualcuna delle cinque ditte incaricate del servizio e di avere a disposizione in permanenza di contratto solo l’arma delle sanzioni pecuniarie da irrogare. I rappresentanti della Consulta hanno chiaramente posto il quesito su possibili luoghi di aggregazione soprattutto fuori da Ortigia: è stato loro risposto da Italia che il perno del prossimo futuro dovrà essere l’Urban Center di Via Malta dove lui conta di far convergere le diverse realtà giovanili esistenti. In ambito culturale a precisa domanda di Emanuele Scollo ha risposto che la novità saliente del prossimo periodo sarà il bando per la gestione del teatro comunale, al che seguirà la predisposizione di un palinsesto adeguato che non penalizzi le aspettative dei giovani. Sulla specifica prospettiva occupazionale possibile, che pure è nell’interesse dei suoi giovani interlocutori, il Sindaco ha preannunciato l’indizione di alcuni concorsi ai fini dell’assunzione di personale comunale, passaggio che sarà possibile avendo già molto per tempo approvato il bilancio preventivo dell’ente.

Al termine dell’incontro, così si è espresso il Presidente della Consulta Comunale Giovanile, Marco Zappulla: “Ringraziamo ovviamente il primo cittadino per la pronta disponibilità data alla Consulta al fine di ascoltarne le legittime istanze ed esigenze. Pur riconoscendo però tale disponibilità, non possiamo ritenerci pienamente soddisfatti dell’esito dell’atteso incontro, sia per le condizioni oggettive delle casse comunali, sia per la comprensibile pausa in attesa della sentenza del CGA del prossimo 8 aprile. Dopo quella data, la Consulta tornerà a proporre in conseguenza di quanto il consiglio di giustizia amministrativa deciderà, soprattutto per evitare che ulteriori giovani talenti ed energie scappino da questa città e per proporre valide soluzioni in termini di sbocchi occupazionali, di istruzione universitaria, di luoghi di aggregazione, di vivibilità intesa in senso lato”. Dal canto suo, il Vice Presidente Nicolò Saetta, ringraziato il primo cittadino per la disponibilità all’incontro, ha auspicato un sempre miglior confronto sulle tematiche e sulle criticità cittadine, “a cui i giovani sanno di dover dare un costruttivo contributo”

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.