Noto, travolgono in auto e uccidono due ragazzini 16 e 17 anni

 

Sarebbero stati due fratelli a bordo di una Volkswagen Golf a travolgere e uccidere due ragazzini in sella a una moto. I due si sono costituiti al commissariato di pubblica sicurezza di Noto dopo essere scappati dal luogo dell’incidente.

L’episodio è avvenuto un quarto d’ora dopo l’una della scorsa notte in pieno centro a Noto. Per cause tutte al vaglio degli investigatori, i due ragazzini, uno di 16 e l’altro di 17 anni, in sella a uno scooter stavano facendo ritorno a casa dopo avere trascorso la serata insieme con alcuni amici quando, giunti all’incrocio tra le vie Montessori e Fazello, hanno impattato con la Golf, su cui vi erano un uomo di 40 anni e il fratello di 43. L’urto tra i due mezzi è stato violento e ad avere la peggio sono stati i due minori morti praticamente sul colpo. Anziché prestare soccorso, i due hanno pensato bene di innescare la marcia e allontanarsi dalla zona. Sul posto sono accorse le pattuglie del commissariato, la cui sede è non distante dal luogo dell’incidente, che hanno avviato le indagini per far piena luce sul grave incidente e ad identificare i responsabili dell’accaduto.

Gli investigatori sono, quindi, risaliti all’autovettura che aveva investito gli scooteristi, una Volkswagen Golf e identificavano l’intestataria, una donna, di 43 anni. Al momento dell’incidente l’autovettura era condotta dal marito della proprietaria del mezzo, D.G.G., di 43 anni con a bordo il fratello D.G.M., di 40.

Sentendosi ormai scoperti i due fratelli, nella mattinata si sono costituiti. Sottoposti ad interrogatorio venivano accusati rispettivamente dei reati di omicidio stradale ed omissione di soccorso ed per il passeggero di omissione di soccorso.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.