Pechino: non accettabili i tamponi sui cittadini provenienti dalla Cina

3 gennaio 2023 – Pechino condanna l’imposizione di tamponi Covid da parte di alcuni Paesi , nei confronti dei viaggiatori provenienti dalla Cina, avvertendo che potrebbe prendere “contromisure” come ritorsione. “Certi Paesi hanno messo in atto restrizioni all’ingresso rivolte esclusivamente ai viaggiatori cinesi. Senza basi scientifiche e alcune pratiche sono inaccettabili“, ha dichiarato la portavoce del Ministero degli Esteri Mao Ning, aggiungendo che la Cina potrebbe “prendere contromisure, sulla base del principio di reciprocità”. “Mi sembrano misure normalissime. Lo fanno tanti cinesi ma anche tanti italiani provenienti dalla Cina. E’ a tutela della salute e, non c’e’ nulla di offensivo. E’ un provvedimento normale” per “evitare che si diffonda” il Covid. Lo sottolinea il ministro degli Esteri Antonio Tajani sulle reazioni di Pechino alle nuove misure decise dall’Italia per gli arrivi dalla Cina. “Non c’è nessun intendimento offensivo né limitativo della libertà – ha spiegato Tajani -. Noi italiani siamo stati all’avanguardia. Siamo stati il primo Paese e poi altri hanno seguito”. Il primo ministro francese Elisabeth Borne ha dichiarato che i test anti Covid-19 per i viaggiatori in arrivo dalla Cina continueranno nonostante le proteste di Pechino. “Penso che stiamo compiendo il nostro dovere nel chiedere test”, ha detto Borne  –  “Continueremo a farlo”. Pechino ribatte:  “La Cina –  così la portavoce del Ministero degli Esteri Mao Ning – ha stabilito le più grandi linee di produzione al mondo di vaccini Covid con una capacità di produzione annuale di oltre 7 miliardi di dosi e una produzione annua di oltre 5,5 miliardi di dosi, che soddisfano le esigenze di garantire che tutte le persone idonee alla vaccinazione abbiano accesso ai vaccini Covid“. “La situazione Covid in Cina è prevedibile e sotto controllo. Siamo pronti a lavorare con la comunità internazionale in solidarietà, affrontare la sfida in modo più efficace”, ha aggiunto.

 

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.