Prospettiva Priolo Gargallo : “ Convocare una volta al mese la commissione cultura scuola”

Il gruppo consiliare di opposizione Prospettiva Priolo Gargallo chiede al presidente della commissione servizi sociali di Convocare una volta al mese la commissione cultura  (Scuola),  invitando:il sindaco ,i dirigenti comunali e scolastici , una rappresentanza dei genitori e una rappresentanza dei ragazzi.

Spetta alla Commissione Cultura, Scuola e Biblioteca: promuovere e coordinare le iniziative di carattere culturale ed educativo da realizzare nell’ambito del territorio comunale, predisporre prima dell’inizio di ciascun anno il programma delle iniziative da organizzarsi nel corso dell’esercizio, contenente un calendario di massima delle stesse e una previsione generale delle spese relative alla singola iniziativa. Il programma  così viene trasmesso alla Giunta Comunale in tempo utile ai fini della predisposizione della bozza di bilancio di previsione per l’esercizio successivo, effettuare tutte le segnalazioni e proposte utili per una migliore organizzazione e incremento delle iniziative  a vantaggio della comunità.

Argomenti che devono essere presentati con competenza e chiarezza, accogliendo i segnali che arrivano dagli attori principali, perché quasi sempre sono frutto di disagio, o di una richiesta d’attenzione.

Biamonte “ la politica deve avere la capacità di ascoltare  dobbiamo intraprendere una via nuova, moderna e certamente più europea che riesca a garantire scuole sicure e innovative per i nostri ragazzi,al centro i due soggetti principali:  strutture e studenti, attraverso la realizzazione di un tavolo di concertazione tra esperti e professionisti di scuola, una proposta innovativa da far pervenire ai decisori politici per la scuola che vorremmo, pensata per tutti, per tutti i colori, per tutte le forme, per tutti i paesaggi, per tutte le persone…”

Dobbiamo investire sulla promozione della cultura umanistica, sulla valorizzazione del patrimonio e sulle produzioni culturali e sul sostegno della creatività.Effettività del diritto allo studio attraverso la definizione delle prestazioni, in relazione ai servizi alla persona, con particolare riferimento alle condizioni di disagio e ai servizi strumentali, nonché potenziamento dei servi offerti dal comune .

L’edilizia scolastica è sempre stata una delle parti più dolenti del sistema di istruzione italiano. In questo caso come consiglio comunale siamo  intervenuti con decisione ed  abbiamo previsto svariate somme  per la costruzione e messa in sicurezza di scuole altamente innovative dal punto di vista architettonico, impiantistico, tecnologico..

l’importanza del momento che, attraverso l’innovazione nel settore dell’edilizia scolastica, può determinare la realizzazione di una nuova idea di scuola, in cui gli spazi siano funzionali a una didattica contemporanea agli studenti. Costruire una buona scuola ,significa infatti costruire ambienti adeguati all’apprendimento, colorati, flessibili, ecosostenibili con strutture polifunzionali, che rendano i complessi scolastici civic center di riferimento per tutte le comunità

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.