Rossana Cannata (FdI): “Presidi ospedalieri di Avola – Noto, procede il processo di rifunzionalizzazione e di implementazione dei servizi”

 

Siracusa, 4 settembre 2020 – “Procede il processo di rifunzionalizzazione e di implementazione dei servizi nei presidi ospedalieri di Avola – Noto”. Così il deputato regionale di Fratelli d’Italia, Rossana Cannata, che spiega: “La deliberazione della giunta regionale di ieri sera consentirà infatti all’Asp la pubblicazione del bando per la sperimentazione gestionale della partnership pubblico-privata al Trigona di Noto”.

“Prevista l’acquisizione di nuove branche specialistiche – aggiunge la vicepresidente della commissione Antimafia – e il potenziamento di quelle presenti, consentendo un incremento dei posti letto pubblici-privati nella zona Sud della provincia, con il completamento, altresì, della Rsa con 20 posti letto nell’ospedale di Noto. Prosegue, dunque, l’ottimizzazione del livello di integrazione dell’offerta sanitaria disegnata per i presidi ospedalieri di Avola e Noto dalla Rete ospedaliera siciliana. Tutto ciò permetterà di ridurre le liste d’attesa, di ampliare l’offerta assistenziale e di ridurre la mobilità passiva proprio assicurando maggiori servizi nel territorio”.

L’on. Rossana Cannata aggiunge: “Nel frattempo procede il percorso per riaprire Ostetricia e ginecologia avviandosi al termine l’iter di reclutamento di tutte le figure professionali necessarie alla piena funzionalità del reparto”.

“Un importante sostegno alla sanità della zona Sud – conclude il deputato regionale – che sin dal mio insediamento ho evidenziato e posto all’attenzione e, ancora una volta, con il governo Musumeci e l’assessore Razza si conferma e mantiene l’impegno a favore dell’offerta sanitaria aretusea che, da oltre un decennio,  necessita di standard più elevati e di qualità”.

 

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.