“Rottamazione ter”, c’è il parere dei revisori sulla proposta di regolamento

Il collegio dei revisori legali ha depositato oggi all’Ufficio consiglio comunale il proprio parere sul regolamento per la definizione agevolata dei tributi non versati al Comune fino al 2017 e per i quali è stata già emessa ingiunzione di pagamento, la cosiddetta “rottamazione ter” prevista dal “decreto crescita”. Il documento è stato immediatamente inviato alla commissione Bilancio e Tributi per il rilascio del suo parere e per eventuali emendamenti, passaggio che precede la discussione in consiglio comunale per l’approvazione finale. Ne dà notizia il presidente dell’Assise cittadina, Moena Scala.
I revisori legali hanno espresso parere favorevole al regolamento ma con un invito a rivedere i termini per la presentazione delle istanze, previsto per il 15 luglio, che sarebbe incompatibile con i tempi per l’approvazione della proposta, entro l’1 luglio, e di pubblicazione della stessa.
“Esprimo compiacimento – afferma il presidente Scala – poiché si sblocca l’iter di un provvedimento che l’Amministrazione aveva già esitato il 5 giugno, sul quale c’è attesa da parte dei cittadini e che era stato sollecitato da numerosi consiglieri comunali, anche nella seduta di lunedì scorso. Certo, i tempi sono stretti ma ho già convocato la conferenza dei capigruppo per lunedì prossimo alle 9 affinché l’atto possa approdare in aula nei giorni immediatamente successivi come previsto dal regolamento del Consiglio”.
La proposta, stilata dall’Ufficio tributi, riprende i contenuti del “decreto crescita” e fissa l’iter per pagare senza sanzioni di legge, e con la possibilità di rateizzarli, i tributi non versati ma gravati da ingiunzione. Sarà possibile sanare anche i tributi già in corso di pagamento prima del decreto del Governo e quelli per i quali c’è pendente una lite davanti all’autorità giudiziaria.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.