Siracusa. Allargamernto giunta Italia, botta e risposta assessore Furnari-deputati 5S

I deputati nazionali e regionali del Movimento 5 Stelle hanno criticato la legge regionale che ha previsto l’aumento del numero degli assessori nelle giunte comunali, ma forse hanno scordato le motivazioni con cui, proprio gli esponenti del M5S, che all’Ars tale proposta hanno presentato e votato, precisavano le stesse ragioni che ci hanno determinato “Si tratta di una norma di buon senso che allinea la Sicilia al resto del Paese”, disse l’odierno sottosegretario Cancelleri. L’affondo è dell’assessore comunale Alessandra Furnari è contro i parlamentari del 5S Zito, Pasqua e Ficara che hanno criticato l’allargamento della giunta Italia a 10 assessori. I tre deputati parlano di “riduzione dei costi” “Inciuci” e “poltrone”.

“Il populismo resta il mezzo con cui distrarre i cittadini – dice l’assessore Furnari – da ciò che sta accadendo, anche all’interno del loro gruppo consiliare, dove, evidentemente, il rispetto dei vincoli contabili e di legge, si scontra con il populismo e dove c’è chi ha interesse a collaborare per il bene della città e chi invece cerca solo consenso”.

“L’assessore Alessandra Furnari ha capito che l’unica mossa da fare per evitare di rispondere alla questione da noi sollevata era buttarla in confusione”, commentano Ficara, Scerra e Zito che ribadiscono il proprio pensiero: “Con l’allargamento della giunta comunale da 7 a 9 assessori, chi paga le indennità dei due assessori in più in giunta? Pagano i siracusani. Due indennità in più producono un aumento del costo della politica a valere sul bilancio comunale. Curioso che in un momento in cui si alzano tasse e costo dei servizi perché la borsa è vuota, se ne trovino poi per due assessori in più in giunta”, proseguono. La legge parla di “possibilità” di aumentare gli assessori e non di “obbligo”.   A Siracusa servono dirigenti, impiegati e vigili urbani. L’assessore lo sa, avendo seguito il personale, ma non lo dice”.

 

 

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.