Siracusa, Sergio Bonafede: proposta per il ripristino Scuola di musica comunale “Giuseppe Privitera”

La nostra città è stata fra le prime in Italia, nel lontano 1951, a dotarsi di un istituto musicale comunale che ha ben resistito, formando fior di musicisti per decenni, fino alla chiusura del 2015.

Il sottoscritto da sempre perora la causa dell’Istituto Privitera, attesa la vocazione musicale di Siracusa e le pressanti richieste da parte di molte famiglie. Nel corso degli anni, alcune cose si sono verificate nella nostra città, per cui è oggi realmente prefigurabile un progetto di percorso della musica consentendo in prospettiva ad appassionati e musicisti in pectore di coltivare il sogno di una vita.

L’intero progetto potrebbe partire dalla considerazione realistica di quello spazio che il “Privitera “ può occupare dignitosamente e fattivamente secondo varie fasi:

Il Privitera diventa Istituto di base per l’avvio al percorso musicale di formazione continua e luogo dove poter esercitare da adulti la sana passione per uno strumento. Vi sarebbero ammessi bambini fino a 6 anni e adulti over 30 che non possono seguire professionalmente corsi musicali.

Il secondo passaggio dell’istruzione musicale verrebbe costituito dai 9 Istituti scolastici comprensivi che si trovano a Siracusa a indirizzo musicale.

L’ulteriore passaggio per chi fosse vocato alla carriera da musicista verrebbe costituito dal liceo musicale creato da pochi anni all’interno del Liceo Gargallo di Contrada Pizzuta, per la cui nascita mi sono impegnato, dopo l’assegnazione di una sede di liceo musicale a Modica sempre con un eccesso di domande rispetto ai posti disponibili. Il Liceo musicale di Siracusa costituirebbe così l’ultimo step disponibile per chi intende seguire un serio e qualificato percorso musicale a Siracusa.

Lo sbocco finale deve essere quello di una convenzione operativa fra il Comune di Siracusa e un conservatorio italiano, da cui si uscirebbe con l’ultimo titolo di studio nella scala di formazione musicale, con evidenti presumibili sbocchi nel mondo del lavoro.

Gli insegnanti da impiegare nel riattivato istituto musicale comunale Privitera sarebbero scelti tutti in loco, fra docenti già operativi nei comprensivi comunali e musicisti siracusani che si devono contattare per manifestare la propria disponibilità per i diversi strumenti. Strumenti che erano presenti nell’ultima sede di Viale Regina Margherita e che ora vanno recuperati dalla sede in cui si trovano.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.