Csm

Csm, il trasferimento del procuratore Giordano non appare del tutto scontato

Csm, il trasferimento del procuratore Giordano non appare del tutto scontato

La provincia di Siracusa è da troppi anni prigioniera e tormentata da un sistema affaristico, politico e giudiziario, in cui ha trovato terreno fertile la politica degli affari dei colletti bianchi in rappresentanza dei poteri forti e buona parte della massoneria deviata: il petrolchimico, le discariche, la raccolta dei rifiuti e i dintorni bui e corrotti della pubblica amministrazione. In pochi hanno compreso in tutto questo tempo che occorreva un impegno unitario, forte e organizzato, coeso a tutti i livelli istituzionali. Ci sono voluti oltre 15anni per scoprire una pentola di acqua sporca in cui bolliva la putrefazione della società malata…
Read More
“Caso Siracusa”, lunedì prossimo il Csm affronterà la posizione del procuratore di Siracusa Francesco Paolo Giordano

“Caso Siracusa”, lunedì prossimo il Csm affronterà la posizione del procuratore di Siracusa Francesco Paolo Giordano

Il Csm ha messo in agenda per lunedì 19 prossimo il caso che riguarda il procuratore capo della Repubblica di Siracusa, Francesco Paolo Giordano. Sul capo della Procura aretusea, era stata aperta una proceduta di trasferimento per incompatibilità ambientale. Dopo essere stato ascoltato alla fine di giugno davanti alla prima commissione, Giordano ha aspettato circa 7 mesi ad attendere il responso del Csm, che avrebbe dovuto esprimersi giovedì scorso ma ha poi rinviato la seduta di qualche giorno a causa di alcuni fatti imprevisti rimasti sconosciuti. Al vaglio dell’organo di autotutela della magistratura c’è la relazione della prima commissione a seguito dell’attività…
Read More
× Segnala