Campo scuola Di Natale, nasce la figura del direttore tecnico

Il Consiglio comunale, in seconda convocazione e sotto la presidenza di Michele Mangiafico, ha approvato questa sera il nuovo “Regolamento d’uso del campo scuola Pippo Di Natale” che sostituisce quello precedente del 2014.

Struttura in comproprietà con il Libero Consorzio, il “Campo Scuola” viene gestito direttamente dal Comune ed è aperto alla fruizione degli Istituti scolastici della provincia e agli universitari, nonchè alle società ed alle associazioni sportive presenti sul territorio. Dopo la recente omologozione dell’impianto da parte della Fidal e gli interventi sulla struttura, si è messo mano al nuovo Regolamento che ha anche tenuto conto delle proposte e delle integrazioni che sono venute dalle società sportive che utilizzano l’impianto. Il testo disciplina più organicamente criteri e modalità di accesso alla struttura, individua le attività da svolgersi all’interno e quelle di utilizzo dell’impianto di atletica, degli spazi esterni alla pista, delle pedane e della palestra; e detta le norme d’uso del campo di calcio, che sarà aperto anche alle scuole e agli allenamenti di tutte le società che praticano attività sportive compatibili con la struttura e che siano affiliate alle FSN.

Rispetto al testo giunto in Aula, il Consiglio ha approvato alcuni emendamenti migliorativi della IV Commissione, illustrati dal suo presidente Ferdinando Messina; mentre altri contributi sono venuti da diversi consiglieri, tra i quali Castagnino, Basile, Trigilio e Bonafede, tutti indirizzati ad una disciplina più organica della parte gestionale dell’impianto legata al suo utilizzo, ai criteri e ai requisiti di accesso. La modifica più importante riguarda la figura del Direttore tecnico sportivo che sarà scelto dopo una selezione pubblica tra i “Maestri dello Sport”, i laureati in Scienze motorie, o i diplomati Isef. Avrà un incarico di consulenza gratuità la cui durata sarà legata al mandato del Sindaco. Il Direttore affiancherà il dirigente del settore Politiche sportive in ordine alla conduzione tecnica della struttura ed esprimerà il proprio nulla osta in ordine alla concessione degli spazi. Dovrà infine trasmettere 3 volte l’anno una relazione sullo stato di conservazione della struttura, ndicando gli eventuali interventi da attuare.

Altro elemento fondante riguarda modalità ed orario di fruizione dell’impianto nel suo complesso che saranno stabilite dal dirigente del settore Sport sentito il Direttore tecnico.

 

Gli altri punti all’ordine del giorno non trattati, sono stati rinviati ad un’ulteriore seduta di aggiornamento, in programma lunedì 14 ottobre, sempre alle 18.30.

In apertura dei lavori i consiglieri Reale, Lo Curzio, e Gradenigo hanno ricordato Mariarita Sgarlata, recentemente scomparsa; Messina e Castagnino hanno ricordato i ritardi nell’iter di individuazione dell’area destinata al nuovo Ospedale; Zappalà ha infine chiesto la rimodulazione delle Commissioni dopo i recenti cambiamenti politici in seno al Consiglio.

 

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.