Ias, il caso Contento alla commissione provinciale di garanzia del Pd

In relazione alla nota a firma di alcuni componenti del Partito Democratico sul caso della nomina di Milena Contento nel consiglio di amministrazione della IAS faccio presente che nella vita democratica del partito l’organismo delegato a prendere provvedimenti su casi di questo tipo è la Commissione provinciale di garanzia. Il sottoscritto in quanto segretario ha già espresso tempestivamente e con chiarezza il disconoscimento della nomina, che vale palesemente come netta presa di posizione di condanna politica, poiché il Partito non può accettare comportamenti presi senza essere sottoposti al vaglio degli organismi o peggio opposti a quelli presi dagli organismi. Appare pretestuoso l’atteggiamento dei sottoscrittori della nota che ritengono insufficiente la mia azione. Personalmente, come ho già espresso in riunioni ufficiali degli organi di partito, sottoporrò alla commissione di garanzia del partito il caso perché valuti i provvedimenti da prendere e una azione simile mi aspetto da parte dei firmatari della nota tra cui per altro compare la vice segretaria del Circolo di Augusta che in quella sede non ha ancora aperto una discussione sul caso. Mi preme sottolineare che ho più volte sollecitato la convocazione della Commissione di garanzia per la nomina del suo Presidente perché entri nella piena efficacia operativa anche perché altri casi di valenza politica attendono di essere valutati.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.