La “Pirrera”stava per sfondare la grotta Monello


Siracusa. Ecosistema fragile, vulnerabile, ricco di concrezioni e di animali cavernicoli, tale da motivare nel 1998 l’istituzione di una riserva naturale.

È la Grotta Monello, scoperta nel 1948 dal proprietario Sebastiano Monello, venduta nel 1959 al comandante Perotti e nel 1981 alla Provincia regionale di Siracusa, attuale proprietaria. A causa della soprastante cava di pietra (in siciliano pirrera), denominata “Granulati Cavasecca” e regolarmente autorizzata dal Distretto minerario di Catania, la Grotta Monello, ancor prima di diventare riserva naturale, ha subito danni irreversibili e ha corso il rischio di venire distrutta. Non avere uno strumento di pianificazione .

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.