Siracusa, Civico 4 incontra la città. “Viaggio nel futuro, smart city e PA”

Siracusa, 5 settembre 2022. Con l’arrivo di settembre cominciano gli incontri tematici del movimento “Civico 4”. Il primo appuntamento è stato fissato per sabato 10 settembre alle ore 10 all’hotel Alfeo e riguarderà il settore della Transizione Digitale (un tasto dolente già toccato, in passato, da Civico 4).
Ogni incontro, come nello spirito del movimento che vuole dare ai cittadini i giusti strumenti di lettura, sarà suddiviso in tre fasi: le competenze dell’ente locale, le ragioni del fallimento dell’attuale classe dirigente e le proposte per il futuro, oramai prossimo.
“In una città già in evidente ritardo, – dichiara il leader Michele Mangiafico – gli eventi di questi ultimi due anni hanno reso urgente l’attivazione di unprocesso di trasformazione digitale, imprescindibile per affrontare le sfide del presente e del futuro. I servizi comunali, in realtà, attendono ancora la transizione e palesano gli effetti devastanti delle scelte di quest’ultimo quinquennio, così come le applicazioni sul piano della mobilità e dei parcheggi, delle politiche sociali, dei lavori pubblici, della protezione civile e della partecipazione democratica sono ancora ferme più sul piano degli annunci e dei sorrisi, che su quello della concreta vita quotidiana dei cittadini. Anche i temi della dematerializzazione e della digitalizzazione sono stati affrontati in maniera davvero cialtrona. Eppure, sarebbero indispensabili per il miglioramento dei flussi di lavoro della Pubblica Amministrazione”.
Il tema della “democrazia partecipata” sarà oggetto di uno specifico focus.
In occasione dell’appuntamento di sabato 10 settembre, interverranno Angelo Alù, autore del libro “Viaggio nel futuro. Verso una nuova era tecno-umana” (in quale contesto di riferimento si colloca il Comune di Siracusa?), Federica Giaquinta, consigliere direttivo presso Internet Society Italia e vicepresidente di “Generazione Y” (obiettivi mancati e appunti di viaggio per il 2023), Matteo Messina, social media manager e web designer (social e rete, cittadini coinvolti nei processi decisionali), Corrado Catinello, docente di informatica (un’area pubblica di co-working).
L’evento sarà interamente tradotto in lingua dei segni per la comunità sorda. Ma, a proposito di barriere architettoniche, non dimentichiamo che esistono anche delle barriere architettoniche “on-line”. Il primo appuntamento tematico avrà modo di spiegare le discriminazioni formali e sostanziali che, da questo punto di vista, vedono protagonista l’attuale classe dirigente cittadina.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.