Ambiente. Discarica abusiva sequestrata nel palermitano: denunciata la proprietaria


E’stata scoperta una discarica abusiva e sequestrata a Carini (Pa), grazie anche all’apporto della sezione aerea della Guardia di Finanza. L’area di circa 9.500 mq era stata adibita a discarica di terra, inerti, sfabbricidi e materiali ferrosi per un volume di 800 mc. Inoltre sono state riscontrate violazioni alle norme edilizie: un muro di contenimento realizzato abusivamente nonché una tettoia ed un manufatto adibito a ricovero per animali. Tanto la discarica quanto il muro sono stati realizzati sull’alveo del torrente Gugliotta, oggetto di vincolo fluviale, causandone il suo restringimento. Inoltre per raggiungere la discarica è stato realizzato abusivamente un ponticello in cemento armato. L’operazione rientra nell’ambito dei controlli a tutela dell’ambiente, effettuati congiuntamente dalla Guardia di Finanza e dal personale della Polizia Municipale. L’intera area stata sottoposta a sequestro preventivo d’iniziativa convalidato dalla Procura di Palermo. Alla stessa autorità giudiziaria è stato richiesto di poter eseguire opportuni carotaggi atti a verificare la presenza di eventuali residui di amianto o sostanze tossiche.
La proprietaria del terrenom R.P, 35 anni, di Carini, è stata deferita a piede libero per le violazioni alle norme disciplinate dal Testo Unico Ambientale nonché per il reato di abusivismo edilizio

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.