Caso vaccini – Donna muore ad Agrigento, aperta inchiesta: settantenne deceduta per sospetta trombosi

Una settantenne di Agrigento è morta lunedì a causa di una sospetta trombosi. La Procura, diretta da Luigi Patronaggio, ha aperto un’inchiesta, a carico di ignoti, per omicidio colposo.

I familiari hanno raccontato, attraverso un esposto, che alla donna – dirigente di una società di trasporti – il 21 marzo scorso era stato somministrato il vaccino di AstraZeneca. Dopo quattro giorni il malore e il trasporto, in ambulanza, all’ospedale di Agrigento. Al termine di una breve agonia, la donna – che secondo il racconto dei parenti non soffriva di alcuna patologia – è morta. La Procura ha disposto l’autopsia e autorizzato l’espianto degli organi.

  Adesso un’indagine dovrà accertare l’eventuale nesso con la somministrazione del vaccino

31 Marzo 2021

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.