Catania – Il rettore Priolo nominato socio dell’Accademia dei Lincei

Il prof. Francesco Priolo, ordinario di Fisica della Materia e attuale rettore dell’Università di Catania, è stato nominato Socio Corrispondente dell’Accademia Nazionale dei Lincei per la classe di Classe di Scienze fisiche, matematiche e naturali (Categoria III, Fisica, Chimica e applicazioni, sezione Fisica e applicazioni).

L’investitura, con il conferimento dei distintivi da parte del Presidente dell’Accademia Roberto Antonelli, si è tenuta questa mattina a Roma a Palazzo Corsini, nel corso della cerimonia per l’apertura dell’anno accademico 2022-2023.

Con un massimo di 540 soci – di cui 360 italiani e 180 stranieri – appartenenti a tutte le discipline del sapere scientifico e umanistico, l’Accademia dei Lincei, fondata nel 1603, è considerata la più importante istituzione culturale in Italia e tra le più antiche d’Europa e ha annoverato tra i suoi soci scienziati come Galileo Galilei, Louis Pasteur, Enrico Fermi e Albert Einstein. Oggi l’Accademia annovera innumerevoli premi Nobel fra i suoi soci, come Carlo Rubbia, Nobel nel 1984, Giorgio Parisi, Nobel nel 2021. Anche quest’anno tre accademici sono stati insigniti del premio Nobel 2022: Alain Aspect per la Fisica, Carolyn Bertozzi per la Chimica e Svante Pääbo per la Medicina.

Dell’Accademia in passato hanno fatto parte anche illustri docenti catanesi, l’ultimo il prof. Giuseppe Giarrizzo, storico preside della Facoltà di Lettere e Filosofia. La nomina ad Accademico dei Lincei del rettore Priolo dà quindi lustro a tutto l’Ateneo catanese che torna ad avere un suo docente all’interno della massima istituzione culturale del Paese.

Dopo la laurea in Fisica nel 1985 e il dottorato di ricerca, il prof. Priolo ha svolto un periodo di studi e ricerche presso i Bell Laboratories di Murray Hill, NJ (Usa), e nel 1991 è entrato in organico nell’Ateneo catanese dove, dal 2001, è professore ordinario di Fisica della Materia.

Fondatore (2004) e primo direttore del Centro di Ricerca MATIS confluito poi nel Cnr, presidente della European Materials Research Society (Strasburgo) per il periodo 2009-2011, Fellow della European Academy of Sciences, componente dei panel di selezione dello European Research Council, è stato anche presidente del Distretto Tecnologico Sicilia Micro e Nanosistemi s.c.a.r.l. nonché membro di svariati comitati scientifici ed editoriali.

Presso l’Università di Catania è stato Coordinatore del progetto che ha portato alla fondazione del centro di ricerche dell’Ateneo BRIT, presidente della Scuola Superiore di Catania (2013-2018) per la formazione di eccellenza, direttore del dipartimento di Fisica e Astronomia “Ettore Majorana” (2018-2019) ed è attualmente rettore per il sessennio 2019-2025. I principali campi di ricerca riguardano le nanotecnologie e i materiali per l’elettronica, la fotonica, ed il fotovoltaico, nei quali ha al suo attivo oltre 500 pubblicazioni.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.