Consumi responsabili leggeri – Al via la campagna di sensibilizzazione


SIRACUSA, 30 AGOSTO 2022 Scelte condivise tra azienda e utenza adottate all’insegna della responsabilità al fine di contenere consumi e costi energetici. Obiettivo: ridurre nell’immediato il consumo personale giornaliero di energia elettrica di almeno il cinquanta per cento, specialmente nelle fasce orarie più critiche (tra le 7 e le 9 e tra le 19 e le 22) per alleggerire in maniera certa e concreta la propria fattura energetica e, nel contempo, ridurre la richiesta di energia sul mercato internazionale in maniera tale da generare una consistente flessione dei prezzi. E’ questo il fulcro della campagna di sensibilizzazione che vede impegnata Onda Più, azienda del Gruppo Eneron, con una serie di capillari azioni di informazione rivolte alla propria clientela. Un impegno massiccio portato avanti con diversi mezzi dai social agli sms, dalle mail ai colloqui telefonici con l’obiettivo di raggiungere individualmente i singoli clienti per illustrare in dettaglio ed in concreto tutti quei minimi accorgimenti che possono essere messi in atto tra le pareti domestiche per avere alla fine delle bollette sostenibili. La campagna di informazione e sensibilizzazione, che anticipa anche alcune misure di analogo tenore al quale sta
lavorando pure il Governo, è stata già avviata: il dimezzamento dei propri consumi è, al momento, l’unico strumento effettivamente ed agevolmente a portata di mano di ciascuno per contenere questa irrefrenabile escalation del costo dell’energia. Tutto ciò in attesa che vangano messe in campo misure strutturali di più ampio respiro.
Tra le misure suggerite nella campagna di sensibilizzazione e informazione ci sono lo spegnimento completo degli apparati che abitualmente teniamo in standby (come televisori e impianti di audiodiffusione, personal computer ed elementi a questo connessi), l’utilizzo di luci e punti di illuminazione nelle aree di stretto e immediato utilizzo, l’esclusione delle prese non utilizzate (laddove l’impianto domestico lo renda
possibile). Ma soprattutto quel che è richiesto è una particolare cura ai consumi energetici nelle fasce orarie di punta (dalle 7 alle 8 e dalle 19 alle 22), quelli che percentualmente incidono in maniera più significativa sulla bolletta energetica.

“Il Gruppo Eneron e Onda Più sono impegnati in prima linea in questa azione di divulgazione di buone prassi comportamentali che, oggi come oggi, costituiscono la prima ed efficace arma per contrastare il continuo rincaro dei costi dell’energia hanno osservato il ceo del Gruppo Eneron, l’ing. Luigi Martines, e il direttore generale di Onda Più, l’ing. Luca Puzzo . In questo momento storico, con un costo dell’energia che in alcune fasce orarie rischia di schizzare ai mille euro/megawattora, è indispensabile che ciascuno adotti responsabilmente politiche di contenimento dei propri consumi. Ciò avrà benefici riflessi anche sulla propria fattura energetica e, più in generale, su quella del Paese.
Insomma, parafrasando il pensiero di Kennedy, è il momento che ciascuno di noi pensi a cosa può fare piuttosto che chiedersi cosa gli altri possano fare per noi”.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.