Palazzolo Acreide partecipa alla mostra “𝗨𝗹𝗶𝘀𝘀𝗲 𝗶𝗻 𝗦𝗶𝗰𝗶𝗹𝗶𝗮. 𝗜 𝗹𝘂𝗼𝗴𝗵𝗶 𝗱𝗲𝗹 𝗠𝗶𝘁𝗼”

 “Ulisse in Sicilia. I luoghi del Mito” è il titolo della mostra organizzata dalla Regione Siciliana appena presentata dal Presidente della Regione Nello Musumeci. Si tratta di un percorso espositivo, allestito dalla Soprintendenza ai Beni culturali di Caltanissetta all’interno del Parco archeologico di Bosco Littorio a Gela, che racconta il passaggio dell’eroe greco in Sicilia in otto sezioni tematiche, con 85 reperti provenienti da musei regionali, nazionali ed esteri.
     Opera centrale della mostra è la nave arcaica di Gela, databile tra il VI e il V secolo a.C, rinvenuta nei fondali antistanti la costa di contrada “Bulala”, a est del petrolchimico dell’Eni, che per la prima volta viene ricomposta ed esposta al pubblico in Sicilia. La nave greca fu scoperta da un sub gelese, Francesco Cassarino, nel 1988.
     Numerose e assai interessanti le parti di nave arrivate a noi dopo un lungo e laborioso processo di recupero fisico e chimico, iniziato nel 2003 e concluso nel 2008, Le parti lignee raggiungono una lunghezza massima di 17 metri. Tra i vari pezzi che componevano la nave spiccano la ruota di poppa, il paramezzale e i madieri. Le operazioni di sollevamento e di trasporto si sono rivelate molto complesse per la fragilità del legno (rimasto in acqua salmastra per oltre 2500 anni) e poi per il delicato trattamento di desalinizzazione eseguito in Inghilterra al Mary Rose Archaeological Service di Portsmouth.
     Una mostra importante che ha richiesto un lungo lavoro scientifico e di preparazione logistica nella quale sono esposti 85 rarissimi e assai interessanti reperti archeologici, due dei quali provengono da Atene, grazie a un accordo di collaborazione sottoscritto con il governo ellenico. La nave di Gela viene presentata in un allestimento diverso rispetto alla mostra di Forlì del 2020 perché, stavolta, si presenta al pubblico con la parte dello scavo completo di tutti i pezzi recuperati. Una mostra che si accompagna al lavoro costante del governo regionale e in particolare, dell’Assessorato dei Beni culturali e dell’Identità siciliana per valorizzare i siti della cultura presenti in Sicilia.
     Anche il Museo dei Viaggiatori in Sicilia di Palazzolo Acreide partecipa al prestigioso evento, dando in prestito alcuni volumi della propria collezione museale, fra i quali i preziosi Voyages di Houel e di De Saint-Non, con incisioni e testi relativi a luoghi e siti di Ulisse in Sicilia, visti attraverso lo sguardo di viaggiatori ed eruditi dei secc. XVIII e XIX.
     La mostra sarà inaugurata venerdì 22 luglio e rimarrà aperta fino al 10 ottobre 2022.
     Per ulteriori informazioni, il sito web ufficiale della mostra è: www.ulisseinsicilia.it

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.