Siracusa calcio, sfuma anche il campionato di serie D

Il sindaco Francesco Italia ha tentato l’ultima carta possibile, in extremis, per evitare la mancata iscrizione del Siracusa calcio anche alla serie D. Ha scritto e inviato alla Lega nazionale dilettanti una lettera con cui ha chiesto di posticipare la formalizzazione dell’iscrizione della società al campionato. Ma è un tentativo dettato più dalla disperazione che dalla reale possibilità di cavare il ragno dal buco. Così, dpo la morte, peraltro annunciata, del 24 giugno scorso del Siracusa Calcio si ripete lo stesso evento oggi 29 luglio 2019 con un esito quasi scontato: nessuno iscriverà il Siracusa al prossimo campionato di serie D. La manifestazione d’interesse recapitata al Sindaco Francesco Italia nella mattinata di sabato scorso dal GRUPPO ZURICH CAPITAL FUNDS non ha avuto seguito con il deposito della rigorosa documentazione prevista dal bando e dalle prescrizioni della Federcalcio accompagnata da due assegni circolari rispettivamente di 300 e 56 mila Euro. Nessuno infatti si è presentato quest’oggi, in nome e per conto del Siracusa Calcio o della Città di Siracusa, presso la sede della Federcalcio in via Allegri a Roma. Le interlocuzioni del manager Alfredo Maiolese, che ha operato per conto dall’arabo Fahed El Meraabi titolare della Società Finanziaria, si sono limitate a due telefonate effettuate la mattina di sabato 27 luglio rispettivamente al V.Segretario Renato Marini ed alla Responsabile di Segreteria Barbara Teti della Lega Nazionale Dilettanti. In entrambi i casi Maiolese ha chiesto una proroga dei termini perentori del 29 luglio o in subordine il versamento tramite bonifico bancario sulla banca UniCredit che opera in servizio tesoreria per la Federcalcio. Nessuna richiesta formale e per iscritto è stata depositata o trasmessa per conto del Gruppi Zurich Capital Funds ne’ si è cercato un contatto diretto con il Senatore Cosimo Sibilia, Presidente della Lega Nazionale Dilettanti, con l’Avv. Luigi Barbiero – Coordinatore del campionato Interregionale di serie D o quanto meno con il Segretario Generale della Lega Dilettanti Mauro De Angelis. La richiesta ed il conseguente diniego delle richieste di Alfredo Maiolese si è limitato a due sole telefonate pensando che la Federcalcio potesse prendere delle decisioni sulla parola con personaggi del tutto sconosciuti al mondo del calcio. Stamattina alle 9,15 la Societa’ FC Palermo Calcio ha depositato documentazione e assegni circolari per un importo di 1 milione e 56 mila Euro. Presenti il Presidente Dario Mirri e l’Amministratore Delegato Rinaldo Sagramola unitamente ad un Dirigente del Comune di Palermo. Alle 11 il Calcio Foggia 1920 ha depositato atti ed assegni per 556 mila Euro, presenti i Dirigenti rossoneri ed i rappresentanti del Comune di Foggia. Dunque nessuno si è presentato per il Siracusa Calcio come anche per la Città di Matera. In queste due città si ripartirà dal calcio di Eccellenza Regionale, in quella aretusea sarà il Real Siracusa Belvedere del Presidente Antonello Liuzzo e di mister Angelo Galfano la prima squadra del capoluogo.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.