Siracusa, Gambuzza (Pci): “Via Giarre dissentiamo non è riqualificazione”

Riceviamo e pubblichiamo

Via Giarre riqualificazione? Vanto dell’Amministrazione?

Il Pci chiede a liberi architetti,  Ambientalisti e Animalisti Siracusani di esprimersi? Cosa ne pensano paragonando quanto fatto dal Sindaco e Assessori con quanto proposto dal Pci Siracusa 

Il Pci ribadisce quanto denunciato prima durante e dopo: Annientati 400.000 €… il valore minimo attribuile alla storica ex Pineta di Via Giarre …….per tale scempio  spesi circa 400.000……  con un risultato alquanto ghettizzante, da cantiere della zona industriale e certamente che riduce il valore degli immobili…..

 Benefici alberi vecchi e nuovi con saldo negativo del 90%.

Abbattimento 41 Alberi a Maggio in piena stagione di nidificazione vietato dalla legge…….

Nessuna area giochi ad oggi per i bambini, ne panchine per gli Anziani.

I Container posizionati hanno forma e colore non idoneo ad un antico mercato.

Area antistante abbandonata……

Danni agli edifici, causati dalla mancata e/o errata gestione delle radici  anche in questi 10 anni, non sono stati riparati………..

Il Pci aveva proposto all’amministrazione e alla stampa questa

 Bozza  di massima  per la Riqualificazione  di Via Giarre/Via Grammichele” .

Riqualificazione che fosse da volano per la riqualificazione successiva dell’area circostante nell’ottica del Bene Comune , del miglioramento della qualità della vita dei residenti, commercianti e clienti/visitatori, con la massima attenzione a tutte e tutti dai bimbi agli anziani, all’abbattimento delle barriere architettoniche, dall’ abbattimento delle Isole di Calore in Città, alla Riduzione del Consumo di Suolo, alla tutela del Patrimonio Arboreo e Faunistico.

Proposta di Riqualificazione della vasta area di 

Via Giarre e Via Grammichele:

– Pineta, gli Alberi oltre 40 Pini sono perfettamente ubicati, distanti tra loro e distanti e centrali rispetto agli edifici laterali, erroneamente in vari punti sono stati cementati/asfaltati tratti addirittura fino al tronco degli Alberi, tale impermeabilizzazione ingiustificata e dannosa va rimossa immediatamente e delicatamente;

– Successivamente va rimosso esclusivamente il secco dagli alberi avendo cura di limitare al minimo la Riduzione dell’importantissima  chioma e il disagio alla Fauna;

– Successivamente vanno monitorati periodicamente gli effetti di tali migliorie sul Patrimonio Arboreo;

– Nel rispetto delle normali prassi che richiede una  oasi di verde  i  Casotti da posizionare nella Pineta (senza battuto ma su travi in legno) dovrebbero avere forma armonica e materiali esterni in legno e/o color legno in modo da integrarsi perfettamente con l’ambiente circostante;

– la vasta area permette e necessità  della creazione  di piccole aree giochi,  l’installazione di almeno 6 panchine, 4 cestini differenziata, due fontanelle, due cestini per deiezioni, una pista pedonale e/o per piccini/passeggini/carrozzine che si snodi tra gli alberi  contornata da qualche fiore, un piccolo campo da minigolf e uno di bocce il tutto su legno;

– per migliorare igiene e confort sotto le chiome va applicata della rete leggerissima che periodicamente venga svuotata;

– verificare e se necessario  ripristinare/implementare l’illuminazione con led;

– Ai bordi della grande Pineta prima di  ripristinare il manto stradale verificare gli impianti sottostrada e senza danneggiare le radici  creare un sottofondo al manto stradale che mitighi gli effetti delle  radici presenti maggiormente vicino l’aiuola e non nei marciapiedi, verificare ai bordi dei  marciapiedi degli edifici la necessità di eventuale protezione dalle radici ed infine applicare idoneo sottofondo e tappetino di  asfalto o materiale ecologico meno impermeabile per il benessere  degli Alberi e per aumentare l’assorbimento di acqua piovana durante le  bombe d’acqua;

– Il tutto potendo risparmiare ingenti lavori di abbattimento trasloco di 41 Pini Giganteschi e salvato un Polmone verde, ( lavori che si possono spostare per il diserbo e  cura di strade e aree al momento abbandonate) mantenendo inalterata tanta preziosa ombra e giovando immediatamente e continuativamente di un bel posto. 

– Inoltre servirebbe immediatamente progetto puc che garantisca  la presenza di almeno una/due persona  percettore di Rdc  dalle 6 alle 22 per far avviare e far  funzionare il tutto lavorando giornalmente nell’accrescere  la collaborazione/partecipazione di  tutte e tutti residenti, commercianti e utenti ecc…..

Pci Siracusa 

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.