Buonomo e Ricupero (IV), in Ortigia e in città in generale necessario un piano di sicurezza e di ripresa economica


“Lo sconcerto più assoluto pervade gli animi dei residenti di Ortigia. E certamente di quei pochi turisti che iniziano a ripopolarla”. Sono le parole degli ex consiglieri comunali di Italia Viva Michele Buonomo e Simone Ricupero.
“Il rilancio economico immediato del centro storico deve passare da atti concreti e non slogan del tipo “questo non si fa” o “monellini che vergogna”. O ancora, per dirne una delle tante, “uniamoci bla bla viviamo e spendiamo nella nostra città”.
“Ristoranti, hotel ,attività ricettive e commerciali – proseguono Buonomo e Ricupero- sono desolatamente vuoti. Ortigia con le sue bellezze ha costituito negli ultimi anni più del 70% dell’indotto turistico di Siracusa. L’immagine spettrale, già di suo, di un’isola desolata vuota può portare al grande rischio che torni ad essere l'”Ottiggia”..e solo chi la preferiva in quel modo può si apprezzare al vergognoso atto delle auto in fiamme insiema a una moto in Via Vittorio Veneto. Lì dove, oltre alla grande paura di chi vi abita, i turisti avrebbero potuto parcheggiare tranquillamente l’auto come hanno sempre fatto. Urge un piano d’azione immediato a salvaguardia della stagione – concludono Buonomo e Ricupero – non esiste un cartellone culturale programmatico attrattivo per Ortigia e urge, alla luce dei quotidiani gravi segnali, un piano di sicurezza per tutta la città”.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.