Caro Energia – Stop di due settimane per Acciaierie di Catania -Sindacati, siamo oltre il dramma ma governo silente

Acciaierie di Sicilia, società del gruppo Alfa Acciai, ha deciso di fermare l’attività per due settimane nello stabilimento di Catania che produce tondini per il cemento armato.

L’azienda aveva riaperto i battenti da una settimana, dopo la chiusura d’agosto e la sospensione attuata a giugno e luglio.

Tra diretto e indotto l’attività occupa 500 persone.

    “L’azienda è in crisi per il caro-energia. Catania e tutta l’Isola rischiano un nuovo dramma occupazionale e sociale, e il governo continua a non intervenire”, scrivono le segreterie territoriali di Uilm e Fiom, sottolineando che in Sicilia e Sardegna i costi dell’energia sono superiori a quelli di altre aree del Paese. Per l’Ugl di Catania “la situazione è ormai oltre il dramma, l’incremento di spese di supera il 200%”

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.