Francofonte: nasce la prima comunità energetica

Si è tenuto oggi, giovedì 08 settembre 2022, presso il Palazzo Comunale di Francofonte, alla presenza della stampa locale, l’incontro ufficiale tra l’Amministrazione Comunale e la società Green Wave s.r.l., del Gruppo Italiano GreenGO., nel corso del quale è stato sottoscritto tra le parti un Protocollo di Intesa.

In particolare, il protocollo prevede che la società Green Wave s.r.l. dovrà installare nel territorio del Comune di Francofonte un impianto agrivoltaico, denominato “Granvilla”, di potenza di picco pari a 90,50 MWp. A fronte di tale intervento la società Green Wave s.r.l. si impegna a realizzare opere di inserimento e di mitigazione ambientali utili al progetto di sviluppo agricolo del territorio e consistenti, precisamente, nella realizzazione di impianti fotovoltaici in prossimità dei pozzi per l’emungimento dell’acqua destinata alla irrigazione dei fondi agricoli, in maniera tale da mitigare il costo dell’energia elettrica delle aziende agricole individuate nel territorio comunale, attraverso la promozione e costituzione di una comunità energetica rinnovabile, tra le prime in Sicilia, ai sensi della Direttiva Europea 2018/200L e dell’art. 31 del D.Les. L99/202L, realizzando fino a tre impianti di circa 1 MWp ciascuno, che consentirà di abbattere il 100% dei consumi energetici delle aziende agricole territoriali.

Grande entusiasmo del primo cittadino, Arch. Daniele Lentini, il quale ha dichiarato: “Orgoglioso di questo progetto che renderà Francofonte pioniera in materia di sviluppo energetico sostenibile.

Con la realizzazione di un Comunità energetica, tra le prime in Sicilia e in Italia, verranno abbattuti i costi dell’energia elettrica per uso irriguo delle aziende agricole e/o loro consorzi presenti e operanti nel territorio comunale, rendendo le produzioni agrumicole ambientalmente sostenibili e “Carbon Neutral”, dando, così, una risposta concreta ed immediata al fabbisogno energetico dei produttori agricoli, specie in un momento delicato e complicato per tutta l’Italia, ove gli esorbitanti costi dell’energia elettrica rendono difficoltoso lo sviluppo produttivo.

Inoltre, la realizzazione dell’impianto agrivoltaico “Granvilla” avrà forti effetti positivi anche in termini di ricadute occupazionali nel territorio.

Invero, la GreenGo stima una ricaduta occupazionale di circa 200 addetti nella fase di costruzione dell’impianto, di cui in gran parte coinvolgerà ditte e maestranza locale, circa 40 addetti nel Comune in tutta la fase di gestione, 15/20 addetti per la parte fotovoltaica e 20/25 addetti per l’implementazione del progetto agronomico dell’agrivoltaico”.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.