Condanna Ugl Basilicata alle minacce di morte al sottosegretario all’Editoria, Giuseppe Moles.

 

“Esprimiamo solidarietà circa le minacce di morte subite al lucano Sen. Giuseppe Moles ritenendo che tale gesto deve essere condannato senza se e senza ma auspicando che vengano trovati i responsabili dell’insano comportamento. Gravi ed inquietanti sono le minacce di morte, va fermato questo pericoloso clima di odio nei confronti di chi rappresenta le istituzioni democratiche nel nostro paese”.

Tutta la Ugl Basilicata esprime sdegno su quanto accaduto al sottosegretario all’Editoria e vicepresidente dei senatori di Forza Italia Moles dopo aver ricevuto l’ennesima lettera anonima contenente esplicite intimidazioni e minacce.

“Non è la prima volta che si verifica un accadimento di questo genere all’amico Moles, in questo caso ancor più preoccupante perché imputato anche alla funzione di governo che sta svolgendo. L’Ugl afferma quale valore fondante della nostra Repubblica Italiana la libertà e la democrazia che non può e non deve essere attentata da simili gesti. Condanniamo fermamente – si legge nella nota – il vile gesto con l’auspicio che si faccia al più presto piena luce nell’individuare e perseguire i responsabili.  Sono episodi che fanno male alla democrazia e alle istituzioni e che necessitano di una ferma risposta di tutti, da ogni parte politica e di tutte le organizzazioni sociali. Il nostro Senatore lucano nonché anche coordinatore regionale di Forza Italia, che può contare sul sostegno di tutti i dirigenti Ugl nella Regione, saprà reagire in primo luogo intensificando il suo lavoro in Senato e in Basilicata, cosa che ha sempre egregiamente svolto,  per il bene delle nostre comunità ed a sostegno del lavoro, delle imprese e delle famiglie”.

 

Potenza, 10 giugno 2021

 

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.