L’On. Cafeo presenta un’interrogazione sui nuovi criteri di assegnazione delle guardie mediche

“Ho presentato al Presidente Musumeci a all’Assessore alla Salute Razza un’interrogazione avente per tema <>”.
A darne notizia è l’On. Giovanni Cafeo, Segretario della III Commissione ARS Attività Produttive e primo firmatario dell’interrogazione, sostenuta anche dai colleghi del gruppo Italia Viva Luca Sammartino, Nicola D’Agostino ed Edy Tamajo.
“In particolare – spiega l’On. Cafeo – ho chiesto al Presidente della Regione e all’Assessore Razza, alla luce delle modifiche introdotte dal Governo nazionale all’accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale che ha cambiato i criteri di assegnazione dei giovani medici tra le varie fasce delle guardie mediche, quali soluzioni propongono per migliorare le condizioni lavorative dei neolaureati in Medicina e Chirurgia”.
“Il contesto, lo ricordiamo, vede un Sistema Sanitario Regionale continuamente sotto stress – continua l’On. Cafeo – a causa della cronica carenza di personale che spesso ha costretto al richiamo in servizio i professionisti in pensione, una situazione che evidentemente non può più continuare”.
“Nonostante l’eccezionale e impagabile lavoro svolto dagli operatori sanitari siciliani, messi a dura prova in questi giorni dall’attuale situazione legata al pericolo Coronavirus – conclude l’On. Cafeo – chiediamo al Presidente e all’Assessore alla Salute di valutare l’ipotesi di permettere ai giovani laureati l’iscrizione al corso di Medicina Generale, senza esclusività e se necessario anche senza retribuzione, invece di assistere alla fuga di migliaia di giovani che se ne sono andati a causa di carenza di opportunità, complessità burocratiche nelle procedure di reclutamento e scarse prospettive di carriera”.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.