L’Unione Artigiani Italiani a Bruxelles per i progetti della Comunità Europea 2021-2027

Bruxelles, 17 novembre 2022 – Ricerca, innovazione, partenariato pubblico-privato: nuove sfide per un’Europa in grado di affrontare i cambiamenti e aiutare le piccole e medie imprese ad essere competitive rimanendo al passo con i tempi.

È quanto discusso a Bruxelles tra la delegazione dell’Unione Artigiani Italiani e gli europrogettisti Dott. Andrea Boffi di AssoEPI ed il Dott. Gianluca Fabbri, direttore del master Link Campus Università di Roma, che si sono incontrati per per analizzare le azioni e i progetti della Comunità Europea, in partenza a breve, per il periodo 2021-2027.

La sfida è il pieno utilizzo dei fondi europei (che si intrecciano con i finanziamenti e i progetti del PNRR) così da valorizzare l’esperienza, la professionalità e le capacità delle PMI dei territori locali che rappresentano la spina dorsale dell’economia dell’intera nazione.

Presente al tavolo anche il Segretario Generale della Cisl di Latina Roberto Cecere che ha sottolineato l’importanza di stringere una sinergia più profonda ed efficace tra le imprese e i lavoratori poiché, in un mondo globalizzato e altamente competitivo il dialogo tra le forze sociali è oggi più che mai fondamentale.

“Apprezziamo le parole della Segretario Generale della Cisl di Latina – spiegano il Dirigente Generale e Presidente UAI Giuseppe Zannetti e Gabriele Tullio – e ci dichiariamo da subito pronti al dialogo costruttivo per attrarre investimenti ed investitori in Italia. Il periodo della contrapposizione ideologica – chiosano – è terminato da tempo. Le sfide del terzo millennio che vanno dalla crisi energetica alla guerra in Ucraina all’occupazione, sono troppo importanti per non fare sinergia”.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.