Pallamano -Teamnetwork Albatro: I siracusani cedono le armi soltanto nel finale contro il Pressano

Teamnetwork Albatro: Mincella, Bianchi, Argentino, Zungri 4, A.Calvo 1, M.Calvo, Vinci 9, Martelli, Burgio, Souto Cueto 10, Murga, Cuzzupè, Bobicic, D.Glicic 2, Gorela, M.Glicic. All. Rodolfo Jung

Pressano: Facchinelli, Dallago 6, Medina Perez 8, N. Rossi 2, D’Antino, 7, F. Rossi 6, Luchin, Sontacchi 1, Folgheraiter, N. Moser, Loizos, Ceccardi 1, Gazzini. All. Alessandro Fusina

Arbitri: Giovanni Fato-Luigi Guarini

Siracusa – Il Pressano vince per 31 a 28 con un forcing finale che, negli ultimi due minuti, lo porta dal meno 2 ad infilare un parziale a proprio favore di 6 a 0.

I siracusani cedono le armi soltanto nel finale dopo aver condotto per gran parte del match.

Blu arancio più volte in vantaggio di 4 reti. Ospiti che appaiono più cinici nei momenti decisivi affidandosi all’esperienza dell’ultimo arrivato Medina Perez.

Siracusani privi di Gorela e Mantisi, ma sicuramente più determinati rispetto a sette giorni fa a Fasano. Ottima prova di Souto Cueto e Vinci, Martelli insuperabile, gruppo attento e concentrato. 

“Buona partita, abbiamo evitato gli errori di Fasano – dice Rodolfo Jung al termine – Stiamo lavorando per crescere e alzare il nostro livello. Il Pressano è un’ottima squadra e Medina Perez ha grande esperienza. Ripartiamo dal secondo tempo in Puglia e dal match di oggi: i ragazzi hanno fatto bene”.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.