Rifiuti e discariche abusive: dal movimento “Civico 4” un decalogo per la Siracusa

Siracusa, 7 Novembre 2022. Un Decalogo per una città pulita e trasparente. Questo lo strumento presentato dal movimento “Civico 4”, in tema di rifiuti, sabato scorso, durante il terzo incontro pubblico con la città.

Discariche abusive, sacchetti abbandonati qua e là e ingombranti che “arredano” marciapiedi: scene di una Siracusa che non piace nè ai cittadini nè al movimento. Ecco perchè, il leader Michele Mangiafico ha presentato – punto per punto – il programma in tema di igiene urbana della Siracusa che verrà.

In un sala gremita dell’hotel Alfeo, ha introdotto la conferenza l’ex vice-presidente del Consiglio comunale Barbara La Bella, che – nella qualità di avvocato – ha anche condiviso l’importanza della conoscenza del Capitolato di appalto, dell’oggetto del servizio, dell’insieme dei compiti descritti all’articolo 1.

Giovanni Pappalardo, legale dell’associazione Rifiuti Zero Sicilia, esperto di diritto amministrativo e consulente per il Pnrr della Regione Lombardia, ha parlato dell’importanza degli strumenti offerti alla cittadinanza per il raggiungimento della soglia minima di legge di percentuale di differenziata, da cui Siracusa è lontana oltre 15 punti. Tra gli strumenti, particolare attenzione su formazione e informazione.

Matteo Messina e Brenda Scardaci hanno testimoniato il lavoro dell’associazione Arte Povera, condividendo alcune slide con cui comprendere l’attività di denuncia che ha portato in città Arte Povera a trasformare simbolicamente i cumuli di ingombranti abbandonati in opere d’arte.

E infine Mangiafico, dopo aver parlato degli articoli 10 e 15 del Capitolato di appalto, introducendo le questioni delle premialità e penalità, ha esposto il decalogo della Siracusa che verrà. Di seguito il contenuto.

1. Pubblicazione mensile della relazione del Direttore esecutivo del contratto di igiene urbana;

2. Pubblicazione del dettaglio relativo alle sanzioni e penalità applicate in ordine all’art. 15 del Capitolato di appalto;

3. Aggiornamento dei dati della Raccolta Differenziata al mese corrente;

4. Pubblicazione del dettaglio delle spese sostenute per l’attività di formazione e informazione dei cittadini secondo l’art. 10 del Capitolato di appalto;

5. Elenco degli interventi di derattizzazione e disinfestazione con indicazione delle strade e dei giorni di intervento;

6. Pianificazione e pubblicazione degli incontri dell’Amministrazione comunale nei condomini della città e nelle scuole;

7. Mappatura delle micro discariche in città con l’utilizzo di un sistema di segnalazione on line e l’applicazione dello strumento dei “big data” al fine di installare videocamere di sorveglianza in tutte le micro discariche cittadine;

8. Apertura di un tavolo di confronto sul modello di gestione “misto” in vista dell’orizzonte del 2026;

9. Potenziamento della presenza di cestini porta rifiuti in città e aumento del numero di passaggi giornalieri;

10. Introduzione di un sistema indipendente di misura del gradimento del servizio da parte della cittadinanza.

 

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.