Siracusa. Lunedì l’incontro fra le aree per segnalare l’assessore del Pd

Lo scisma renziano ha rimescolato le carte anche nel partito democratico siracusano, che contava almeno un terzo degli iscritti vicini al leader del neonato movimento Italia viva. Il pd aretuseo, che manca ad oggi di organismi elettivi, si appresta, comunque, a non fare attendere oltre al sindaco Francesco Italia, che ha riservato ai democratici l’ultimo posto disponibile nella giunta di palazzo Vermexio.

“E’ importante il gesto fatto da Italia – commenta Bruno Marziano, tra gli esponenti del partito – e merita una risposta in tempi celeri. Lunedì riuniremo le due aree principali del pd, quella zingarettiana e quella che fa capo a Franceschini per discutere sul nominato da girare al sindaco per completare la casella degli assessori”. Marziano non fa misteri che il Pd anche in provincia è in fase di evoluzione dopo la scissione di Leu e adesso con l’esperienza di Renzi: “Non potendo fare leva sugli organismi di partito, faremo in modo di ponderare una scelta che possa costituire una sintesi delle anime che operano nel partito. Pensiamo sia positiva l’effervescenza manifestata dalla consigliera comunale Pamela La Mesa, ma dobbiamo di certo allargare il ragionamento ad altre persone che possano essere coinvolte nell’ottica dell’impegno amministrativo”.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.