Vinciullo: Solidarietà ai lavoratori della ex Provincia di Siracusa, senza stipendio da mesi

Siracusa, 5 febbraio 2019: Esprimo la massima solidarietà alle lavoratrici e ai lavoratori della ex Provincia regionale di Siracusa che da mesi sono senza stipendio e che sono stati costretti a intraprendere un’azione di lotta, occupando la sede di via Roma. Lo dichiara Vincenzo Vinciullo.
Come nel passato, in segno di solidarietà per i lavoratori, anch’io parteciperò al presidio che è stato attivato dai lavoratori.
L’abolizione delle Province, di cui, ricordo, sono stato uno dei pochi ad essere contrario, non poteva non portare a questo risultato la cui responsabilità oggettiva ricade su tutti quei deputati che, in Aula, hanno votato a favore del provvedimento soppressivo, così come ricade su quei candidati alle ultime regionali che avevano promesso la reintroduzione delle Province e invece in Aula, supinamente, si sono adeguati alla Legge Delrio.
Negli anni passati, mi sono fatto interprete delle esigenze dei lavoratori, tant’è vero che fino a dicembre 2017, anche se con ritardo, le somme sono state inserite, su miei emendamenti alla Finanziaria, trasferendo alla ex Provincia di Siracusa risorse non indifferenti.
Nell’ottobre del 2018, ha proseguito Vinciullo, avevo lanciato l’allarme, ma dalla Presidenza del Libero Consorzio mi fu risposto che non ci sarebbero stati problemi perché già allora avevo intuito quali sarebbero stati i problemi veri, cioè l’incapacità di questo Governo di stanziare entro il 2018 le risorse per pagare almeno gli stipendi.
Lo stesso errore si è ripetuto nel gennaio 2019, quando il Governo regionale, pur avendo a disposizione i dodicesimi di oltre 229 milioni di euro, potendo distribuire almeno questi alle ex Province, non lo ha fatto ed oggi non è più in grado di farlo in quanto, ancora una volta, per presunzione, supponenza, arroganza ed ignoranza, non si è approvato il bilancio provvisorio ed anzi i deputati se ne sono andati in ferie, chiudendo l’Aula fino all’11 febbraio, quando dovrebbe finalmente cominciare la discussione della manovra Finanziaria.
Questo Governo regionale, ha continuato Vinciullo, sta dimostrando di essere assolutamente inadeguato al ruolo a cui è stato chiamato dai cittadini ed è la prima volta nella storia del Parlamento Siciliano che, pur avendo una dotazione finanziaria così importante, quasi 230 milioni di euro, non si riescono a far giungere queste risorse ai lavoratori.
In più, questa triste vicenda dimostra, e la cosa mi dispiace e anche molto, che avevo ragione quando ad ottobre ho lanciato l’allarme sulla mancanza delle risorse per pagare i lavoratori, ma in questo territorio, purtroppo, non si riesce a prevedere nulla, si vive di improvvisazione, si rimanda al domani quello che deve essere fatto oggi, con la concreta e drammatica situazione di lavoratori che non percepiscono lo stipendio da troppo tempo, con impegni assunti che non riescono purtroppo a mantenere.
Un dramma quello dei lavoratori della ex Provincia, ha concluso Vinciullo, su cui speriamo vi sia un coinvolgimento generale come è avvenuto per altre vicende in queste ultime settimane.

Di seguito il link al mio intervento in Aula del 22/07/2015, contro l’abolizione delle Province

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.