17 novembre 2022

In questa rubrica, inseriamo le voci e gli articoli giornalistici che non verificano la storia, la geografia, la verità. Spesso lo fanno volontariamente, per ideologia politica, per razzismo, o per banale ignoranza.

Il 17 novembre 2022, il giornalista Ariel Oseran di i24 News, ha dato la notizia di un incendio, che nella striscia di Gaza ha provocato la morte di 21 persone.

Per la testata giornalistica il post.it Gaza diventa “campo profughi di Jabalia, a Gaza, in Palestina”.

Ci chiediamo perché la striscia di Gaza (ex Egitto, poi non rivoluta da Sadat durante gli accordi di pace con Israele) viene considerata “Palestina”, così come la Cisgiordania (o West Bank, già Giordania fino al 1967 poi non rivoluta da Re Hussein durante gli accordi di pace con Israele).

Oltretutto in mezzo ai due territori c’è Israele: chi scrive presuppone due Stati di Palestina, l’annientamento di Israele o un tunnel/ponte dove sotto o sopra passerebbero gli israeliani o i palestinesi di una o dell’altra sponda?

AI posteri l’ardua sentenza.

La menzogna storica de Il Post si trova su https://www.ilpost.it/2022/11/17/incendio-jabalia-gaza/

P.S. la cartina è stata presa dal sito Informazione facile ed è stata da loro salvata come “Cartina dello Stato Palestinese” su https://informazionefacile.it/la-striscia-di-gaza-la-sua-storia-in-breve/

… Effettivamente è molto facile diramare queste disinformazioni.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.