Raccolta differenziata a Siracusa, Mangiafico “Civico 4”: un fallimento, “L’Amministrazione ha precise responsabilità politiche”

Siracusa, 22 agosto 2022. Un fallimento la raccolta differenziata a Siracusa. La denuncia è firmata dal movimento “Civico 4”, movimento che punta il dito contro l’attuale Amministrazione comunale ritenuta colpevole di avere precise responsabilità politiche nella gestione del servizio di igiene urbana che poi porterebbero alla formazione delle discariche abusive.
“Una classe dirigente seria è capace di governare e reprimere i fenomeni di devianza, non di utilizzarli per giustificare la propria inefficienza”, dichiara il leader Michele Mangiafico.
“Civico 4” ha analizzato a fondo la questione studiando la determina a contrarre che diede inizio all’attuale gestione del capitolato di appalto – che avrà la durata di sette anni – e cioè la numero 171 del 30 luglio 2019. Nel documento si puntava al raggiungimento del 65% al termine del primo anno di attività, ma “l’ultimo report disponibile sulla raccolta differenziata, relativo al primo semestre del 2022, riporta una media del 49,58%, pari a sedici punti percentuali in meno rispetto all’obiettivo che l’Amministrazione avrebbe dovuto raggiungere due anni fa, con un ritardo cumulato, a valere sulle penalità di cui all’articolo 15, di ben ventiquattro mesi”, spiega Mangiafico.
Altra questione molto cara al movimento è quella della sensibilizzazione ed educazione del cittadino a differenziare. Ogni anno, l’Amministrazione comunale ha disposto di 195.447,44 euro per campagne di coinvolgimento del cittadino e formazione ambientale.
“Quanti incontri nei condomini sono stati effettuati dai nostri amministratori comunali? O dobbiamo davvero pensare che la riunione del primo luglio 2022 con i residenti di via Barresi 10 valga per tutti i condomini della città? – dice il leader del movimento – O, ancor peggio, ritenere che la formazione della cittadinanza sia stata evasa con i 55 mila pieghevoli trasmessi il 20 luglio, buoni di certo ad aumentare la percentuale di carta e cartone? E che dire dell’indagine indipendente sul grado di soddisfazione della cittadinanza, puntualmente elusa dall’Amministrazione comunale e derubricata ai commenti sul sito della ditta appaltatrice del servizio?”
Anche perchè tra i servizi ritenuti più inaffidabili dal movimento, a seguito di innumerevoli lamentele raccolte in questi mesi, c’è il ritiro domiciliare degli ingombranti frutto di un mal funzionamento del call center, di complesse procedure, lunghi tempi di attesa e mancato rispetto dei tempi di ritiro.
” È possibile, infatti, immaginare che i cittadini, di fronte a questo sistema, finiscano col rivolgersi a servizi privati (abusivi?) di sgombero delle cantine che, successivamente, depositano il materiale ritirato nel territorio comunale? Noi pensiamo di sì”- continua Mangiafico a nome di “Civico 4” – “Con la recente approvazione del piano esecutivo di gestione da parte della Giunta Municipale e l’assegnazione degli obiettivi ai dirigenti, ovvero con la delibera 117 del 9 agosto 2022, l’Amministrazione comunale ha posto le basi per rispondere alle mancanze che abbiamo evidenziato? Noi riteniamo di no.”
A fronte di un quadro poco incoraggiante, “premiare un dirigente perché “verifica in maniera costante l’andamento della raccolta differenziata” è sinceramente imbarazzante. – ancora Mangiafico – Allo stesso modo, appare residuale assegnare la più piccola quota di obiettivo – appena il 10% – alla Polizia Municipale per l’implementazione dei controlli e della video-sorveglianza a fronte della gravità della situazione”.
“Infine, – conclude Mangiafico – si sottolinea la meritoria condotta di molti condomini siracusani che recentemente alloggiano i cassonetti all’interno del proprio spazio privato e che pagano personale ad hoc per trasportare i carrellati sulla pubblica via per consentire la raccolta da parte del gestore e dunque sostituendosi ad esso”.
“Civico4” chiede di fissare un appuntamento con l’Amministrazione comunale uscente e/o la ditta appaltatrice sui luoghi ritenuti particolarmente critici.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.