Discoteche, Ferragosto ultima spiaggia della movida: in Sicilia si balla ma capienza ridotta del 60%

Vietata l’attività delle discoteche al chiuso, in Sicilia si può ballare in sale all’aperto solo se si ha la mascherina e si si rispetta il distanziamento sociale. Il locale che ospita i clienti non può accoglierne oltre il 40% della capienza autorizzata. Lo stabilisce l’ordinanza emanata dal presidente della Regione, Nello Musumeci, il 9 agosto scorso. Per chi viola le disposizioni è prevista la sospensione dell’attività, come è accaduto a Custonaci, nel Trapanese, dove i carabinieri hanno ‘sorpreso’ 800 giovani a danzare senza mascherina e pericolosamente vicini l’un l’altra. I sindaci hanno inoltre, hanno il potere di inibire l’esercizio di ciascuna attività in caso di violazioni e fino al ripristino delle condizioni previste dall’ordinanza. Per quel che riguarda le notti dei giorni 14 e 15 agosto, i locali che vogliano organizzare feste e balli devono comunicarlo al Comune e alla prefettura 48 ore prima.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.