Mediterraneo

Unicef, sono 289 i bimbi morti nel Mediterraneo nel 2023

WLTV-14 luglio 2023 -Si stima che almeno 289 bambini sono morti o scomparsi quest'anno in naufragi sulla rotta migratoria del Mediterraneo centrale dal Nord Africa all'Europa. Vale a dire circa undici bambini morti o scomparsi ogni settimana in cerca di sicurezza, pace e migliori opportunità. Secondo i dati Unicef, inoltre, dal 2018 circa 1.500 bambini sono morti o dispersi mentre cercavano di attraversare il Mediterraneo centrale. Questo numero corrisponde a 1 su 5 delle 8.274 persone morte o disperse lungo la rotta, secondo i dati del Progetto Migranti Scomparsi dell'Oim.
Read More
Le microplastiche in tratti mare Mediterraneo aumentate dell’80% in poco più di due anni e mezzo

Le microplastiche in tratti mare Mediterraneo aumentate dell’80% in poco più di due anni e mezzo

Un aumento dell'80%, in poco più di due anni e mezzo, di microplastiche presenti in alcuni siti del Mar Mediterraneo. È questo uno dei risultati più allarmanti ottenuto dal gruppo di ricerca di Aten Center - Advanced Technologies Network Center, dell'Università degli Studi di Palermo - che ha effettuato un'analisi quantitativa sulle microparticelle che hanno inquinato e continuano a contaminare i mari. In particolare - in un arco temporale compreso tra settembre 2019 e maggio 2022 - il dato sulla presenza di microplastiche per litro, a largo delle coste spagnole, nel Mar Mediterraneo è balzato da 1.180 a 2.180 unità,…
Read More
Inaugurato al Museo di Palazzo d’Aumale a Terrasini la mostra dell’artista Catia Sardella

Inaugurato al Museo di Palazzo d’Aumale a Terrasini la mostra dell’artista Catia Sardella

Inaugurato al Museo Regionale di Palazzo d’Aumale, sul lungomare Peppino Impastato a Terrasini, la mostra dell’artista Catia Sardella dal titolo “Testa di moro: tradizioni nell’arte”. Sono intervenuti all’evento Adele Crescimanno, Presidente Rotary Costa Gaia, Michele Di Bono, Presidente Rotary Palermo Agorà, e l’etnoantropologo Leoluca Cascio. L’iniziativa è stata promossa dai Rotary Costa Gaia e Palermo Agorà in collaborazione con BCsicilia e Museo di Palazzo d’Aumale. La mostra resterà aperta fino a martedì 23 maggio 2023. La Testa di Moro, vaso antropomorfo in ceramica dipinta, è un emblema del folclore dell’isola. La “grasta” raffigura il capo di un nobile moro, spesso…
Read More
Augusta, commemorato l’ottavo anniversario del naufragio del 18 aprile 2015

Augusta, commemorato l’ottavo anniversario del naufragio del 18 aprile 2015

Siracusa, 18 aprile 2023 - Nella ricorrenza dell’ottavo anniversario del tragico naufragio nel Mediterraneo, che causò la morte di oltre 1000 persone migranti, si è svolta questa mattina a cura del Comitato 18 aprile di Augusta una breve cerimonia davanti al relitto del peschereccio collocato alla nuova darsena della città megarese. I presenti hanno deposto una corona di fiori e commemorato le vittime, gran parte delle quali sono ancora senza volto e senza nome, e insieme considerato le insufficienti, inadeguate e inefficaci misure che il nostro Paese, l’Europa e gli altri stati più ricchi e potenti prendono per gestire il…
Read More
Ippodromo del Mediterraneo Siracusa, fantino si ferisce cadendo da cavallo

Ippodromo del Mediterraneo Siracusa, fantino si ferisce cadendo da cavallo

Ha sostituito un fantino nella quarta corsa e, per sua sfortuna, il cavallo che montava ha accusato un malore. rave incidente in una delle II Tris, in programma all’Ippodromo del Mediterraneo di Siracusa. In occasione del Premio Suana Muri, il fantino Marcello Belli, in sella a Willy WildWind, poco prima dell’imbocco in curva ha perso il controllo e il cavallo gli è finito sopra. Il personale sanitario dopo il primo intervento ha trasferito d’urgenza il fantino presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Umberto I di Siracusa. L’incidente si è verificato alla quarta corsa. Tra le cause accreditate, ma ancora non accertate,…
Read More
Rapporto Viaggi Disperati: nel 2018 sei persone al giorno sono morte nel tentativo di attraversare il Mediterraneo

Rapporto Viaggi Disperati: nel 2018 sei persone al giorno sono morte nel tentativo di attraversare il Mediterraneo

I rifugiati e i migranti che hanno tentato di raggiungere l’Europa attraverso il Mar Mediterraneo nel 2018 hanno perso la vita a un ritmo allarmante, mentre i tagli alle operazioni di ricerca e soccorso hanno consolidato la posizione di questa rotta marittima come la più letale al mondo. Secondo l’ultimo rapporto ‘Viaggi Disperati’, pubblicato oggi dall’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, in media sei persone hanno perso la vita nel Mediterraneo ogni giorno. Si stima che 2.275 persone sarebbero morte o disperse durante la traversata del Mediterraneo nel 2018, nonostante un calo considerevole del numero di quanti hanno…
Read More
Alla luce dei nuovi morti nel Mediterraneo, l’UNHCR chiede un’azione urgente

Alla luce dei nuovi morti nel Mediterraneo, l’UNHCR chiede un’azione urgente

L’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, segue con crescente apprensione la situazione nel Mediterraneo, dove negli ultimi giorni si sono registrati due naufragi, numerosi altri incidenti legati a operazioni di soccorso, un mercantile che ha ricondotto in Libia persone soccorse in mare, e notizie relative all’incapacità delle Guardia Costiera libica di rispondere agli incidenti avvenuti nell’area di ricerca e soccorso (SAR) di propria competenza a causa della carenza di carburante. Come riferito nel fine settimana, circa 170 persone abbiano perso la vita nei due naufragi, il primo di un’imbarcazione con 117 persone a bordo affondato al largo della…
Read More
L’UNHCR mette in guardia sulla capacità di salvataggio nel Mediterraneo

L’UNHCR mette in guardia sulla capacità di salvataggio nel Mediterraneo

L'UNHCR, l'Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, esprime gratitudine a Malta per la sua decisione di consentire lo sbarco di 58 persone salvate dalla nave della ONG Aquarius, ponendo così fine dopo giorni di navigazione al loro calvario. L’UNHCR è inoltre grato a Francia, Germania, Portogallo e Spagna che si sono offerti di ricevere queste persone una volta sbarcate a Malta. La leadership e la solidarietà di tutti e cinque questi Paesi è stata la chiave per risolvere questa situazione e dovrebbe essere un esempio per gli altri. L'umanità, la compassione e l'incrollabile impegno a salvare vite e assicurare…
Read More
× Segnala