Lentini – Si costituisce il responsabile dell’omicidio

Dopo avere trascorso la notte a girovagare per Lentini, rimuginando su quanto accaduto, si è costituito il presunto responsabile della morte di un lentinese, avvenuta a seguito di una lite culminata con un accoltellamento. L’indagato, Antonio Montalto di 23 anni, accompagnato dall’avvocato Junio Celesti, si è recato questa mattina alla caserma dei carabinieri di Lentini per costituirsi.

Secondo alcune indiscrezioni, l’indagato avrebbe reagito alle insistenti richieste di denaro che la vittima gli avrebbe fatto. Una parola fuori posto, la lite e il tragico epilogo. L’omicidio si è consumato in questi pochi frangenti. A farne le spese, Roberto Raso, 38 anni, accoltellato in strada a Lentini. L’episodio è avvenuto in via Silvio Pellico, intorno a mezzanotte. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della stazione di Lentini, che stanno indagando con il coordinamento della Procura aretusea, Raso e l’indagato si sarebbero incontrati per strada e il primo avrebbe chiesto una piccola somma in denaro. Al rifiuto del giovane, tra i due è scoppiata una lite che, però, sembrava essersi esaurita. Montalto, però, è salito a casa per prendere un coltello, con il quale si è recato in via Silvio Pellico, sotto l’abitazione di Raso. Qui i due hanno ricominciato a litigare e la vittima è stata colpita all’addome e al capo dalle coltellate, che non gli hanno dato scampo.

Sanguinante, l’uomo è stato notato da alcuni passanti e trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Lentini, dove i medici non sono riusciti a evitarne il decesso.

Per tutta la notte i carabinieri hanno ascoltato diverse persone per ricostruire gli ultimi attimi della vita di Raso. Questa mattina la svolta alle indagini.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.