Priolo, ex dipendenti Siteco, prosegue la protesta


Continua la protesta con sciopero della fame, da 37 giorni, dei lavoratori esposti all’amianto, davanti l’ingresso del Municipio di Priolo Gargallo. I lavoratori aderenti all’ONA, Osservatorio Nazionale Amianto, contestano la sentenza emessa in Corte d’Appello a Catania, che di fatto annulla gli effetti di quella di 1° grado del Tribunale di Siracusa, che vedeva riconosciuti diritti e benefici previdenziali per 10 lavoratori occupati in un sito nel quale era stata accertata dal CTU la presenza di amianto. Pieno sostegno e solidarietà da parte dell’Osservatorio Nazionale Amianto, dal presidente Nazionale ONA – avv. Ezio Bonanni, del Comitato Tecnico Scientifico, on.le Pippo Gianni e dal senatore Pino Pisani, promotore di una prima interlocuzione presso il ministero del lavoro per dare voce ai lavoratori.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.