I nostri politici incapaci: il Giro di Sicilia non tocca Siracusa svenduta ai catanesi

La Regione esclude Siracusa dal Giro Di Sicilia. Il popolo siracusano, appassionato di ciclismo deluso e abbandonato. Una storia di campioni. Tanta passione per la bicicletta dimenticata, compreso il velodromo di Noto e Floridia nati per mera passione. È stato il corridore Riccardo Stacchiotti a vincere la prima tappa Catania Milazzo del giro di Sicilia in calendario dopo 42 anni di silenzio; e questo ci onora e ci rallegra come siciliani. Quattro le tappe in programma nella ventiquattresima edizione della corsa a tappe del Giro di Sicilia 2019. Oltre a quella di stamane, Catania– Milazzo di 165 km, saranno ancora tre le tappe in programma. I favoriti Catania, Palermo, Caltanissetta, Ragusa, Capo d’Orlando e Giardini Naxos; ma, come si vede, di Siracusa nemmeno l’ombra. Ancora una volta i siracusani bistrattati dalla politica regionale, che ha concentrato, oltre al giro di Sicilia, una montagna di soldi in favore di Catania, compreso l’aiuto per l’assestamento del bilancio comunale e tanto altro ancora. E chi di tanto in tanto afferma che Siracusa è una colonia di Catania, anche se in maniera sarcastica, dice il vero. Dal territorio siracusano è passato in transito silenzioso, come a voler rimarcare la regola del più forte. Per la cronaca, l’ultima volta che il Giro D’Italia transitò per le strade di Siracusa fu per l’interessamento del grande Concetto Lo bello, che a volte noi dimentichiamo. Tale siffatta condizione, conferma che sempre di più la rappresentanza politica all’Ars, al Senato e alla Camera, non riesce più a fare gli interessi del popolo che ha delegato tanti uomini e donne a rappresentare i cittadini, il popolo sovrano. I nostri gioielli regalati: la Banca d’Italia, la Camera di Commercio, il traffico portuale, il circuito automobilistico abbandonato per l’inerzia della politica, i dipendenti dell’ex Provincia Regionale abbandonati al crudele destino e così fino in fondo pagina.

Concetto Alota

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.