Maltempo Messina , Sud chiama Nord e Sicilia Vera: “Subito lo stato di calamità naturale”

 

L’eccezionale ondata di maltempo che nella giornata del 23 novembre 2022 ha colpito la città di Messina ha provocato seri danni.  In particolar modo le forti raffiche di vento e il mare in tempesta hanno causato disagi e allagamenti. Per fronteggiare i danni causati dagli eventi atmosferici abbattutisi sulla città di Messina i deputati di Sud chiama Nord e Sicilia Vera Cateno De Luca, Alessandro De Leo, Giuseppe Lombardo, Matteo Sciotto, Ludovico Balsamo, Salvatore Geraci, Ismaele La Vardera e Davide Vasta hanno presentato una mozione indirizzata al Presidente della regione Renato Schifani chiedendo che venga dichiarato lo stato di calamitò naturale.

“In particolare, rilevano i deputati di Sud chiama Nord e Sicilia Vera, sulla città di Messina, nelle prime ore del 23 novembre, ci sono stati marosi lato tirrenico che hanno provocato ingenti danni sia al patrimonio pubblico che privato.  Le zone della città colpite interessano nello specifico il litorale tirrenico coinvolgendo diversi villaggi rivieraschi e diversi villaggi collinari nei quali si sono registrati smottamenti e frane con caduta massi. Riteniamo, continuano, che sia necessario procedere con la massima urgenza al ripristino della normale funzionalità delle poche ed essenziali infrastrutture, nonché fornire ristoro ai soggetti privati che hanno danni al proprio patrimonio ed inoltre provvedere con urgenza alla realizzazione di opere strutturali a protezione della costa e dei centri abitati.”

 

“Useremo tutti gli strumenti normativi a disposizione, afferma il coordinatore di gruppi parlamentari Danilo Lo Giudice, per far sentire la nostra presenza e vicinanza al territorio. I cittadini devono sapere di poter contare su di noi e sulla nostra azione. Il nostro territorio presenta delle criticità che in caso di mal tempo mettono in luce tutta la sua fragilità. In questi anni più volte abbiamo chiesto maggiore attenzione ma abbiamo dovuto registrare purtroppo l’incapacità da parte del governo regionale di mettere in campo azioni concrete di prevenzione del rischio idrogeologico. Ci sono responsabilità politiche che vanno affrontate, noi iniziamo la nostra attività parlamentare dando intanto un primo segnale di vicinanza e sostegno alla città di Messina colpita dal maltempo.”

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.