Siracusa: Leonardo Tiralongo, sindaco dei ragazzi

Il baby sindaco di Siracusa è Leonardo Tiralongo e frequenta la I A della
scuola media “Salvatore Raiti”. Lo ha eletto stamattina il Consiglio comunale dei ragazzi che ha
tenuto la prima riunione dopo le elezioni – precedute stavolta dalle primarie – svolte il 16 marzo in
tutti gli istituti comprensivi della città. La seduta si è svolta nell’aula consiliare del Comune.
Elezioni aperte, quelle per il baby sindaco, con la partecipazione del presidente nazionale
dell’Unicef, Giacomo Guerrera, che ha evidenziato come Siracusa sia una delle poche città italiane
e vivere questa iniziativa nel rispetto della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia.
Tutti i baby consiglieri hanno potuto avanzare la loro candidatura dopo avere illustrato un
“programma” per rendere più vivibili e a misura di bambino la città e i luoghi frequentati, a partire
proprio dalle scuole.

Quello di Leonardo si è distinto per l’attenzione rivolta all’ambiente, alla
creazione e alla cura di spazi verdi e ricchi di alberi e piante. Ma c’è stato anche chi ha promesso
di impegnarsi per avere più campi di calcio e zone relax per la ricreazione, chi per potenziare la
raccolta differenziata, chi per avere più mezzi pubblici, chi ha auspicato percorsi ciclabili per
andare a scuola, chi ha chiesto l’esposizione per tutto l’anno del simulacro di santa Lucia, chi ha
proposto un “giornata dell’ambiente” per abbellire le scuole con piante e fiori, chi vorrebbe
l’insegnamento obbligatorio della lingua dei segni per poter comunicare con i bambini sordi.
In un contesto molto disciplinato e di rispetto istituzionale, l’elezione del baby sindaco è
avvenuta secondo una procedura formale e per scrutinio segreto, con chiamata nominale dei 26
eletti da parte del baby consigliere più votato, Alexsandr Gubochkin, che ha presieduto la prima
seduta. Molto emozionato Leonardo quando ha ricevuto la fascia tricolore dall’assessore alle
Politiche scolastiche, Roberto Boscarino. Toccherà a lui convocare le riunioni del Consiglio
comunale dei ragazzi per le riunioni periodiche.
“Una bel momento – ha detto l’assessore Boscarino – a cui il Comune e l’Unicef, attraverso
la professoressa Carmela Pace componente del direttivo nazionale, si dedicano da tanti anni. È un
modo per avvicinare i più piccoli alle istituzioni e alla vita amministrativa, sviluppando in loro il
senso civico. La risposta è sempre bella e positiva. I bambini vivono questa esperienza con senso di
responsabilità e ne escono arricchiti in termini di conoscenze e attenzione verso la città”.
Alla cerimonia hanno partecipato anche il segretario generale del Comune, Danila Costa, la
dirigente del settore Politiche educative, Loredana Caligiore, la presidente Unicef di Siracusa, Pina
Cannizzo, e il Difensore dei diritti del bambino, Carla Trommino.

Comments

comments

0 comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.