Siracusa . L’identità siciliana a Villa Reimann

Nu populu

diventa poviru e servu

quannu i paroli non figghianu paroli

e si mancianu tra d’iddi

I versi di Ignazio Buttitta sull’importanza dell’uso della lingua di un popolo ci fanno riflettere e meditare sulla disattenzione verso la nostra “parlata” molto spesso considerata di rango inferiore alla lingua nazionale. Tali considerazioni sono certamente dettate da una conoscenza superficiale della storia linguistica del “siciliano” che può a buon ragione vantare una importante, millenaria tradizione grammaticale e sintattica al punto da essere considerata “lingua” e non dialetto. Non dimentichiamo le produzioni della scuola poetica siciliana della corte di Federico II e la svariata ed innumerevole produzione di scritti e di versi, di canti e di canzoni, di storie e di leggende che formano il nostro grande patrimonio culturale.

Tutto questo per introdurre una serie di attività che ci sono sembrate molto calzanti per un Progetto culturale sulla nostra “Identità Siciliana” che vogliamo proporre alla Città nell’ambito delle attività culturali da svolgere a Villa Reimann insieme all’Assessorato alla Cultura e al Consorzio Universitario Archimede.

Il progetto lirico-musicale denominato “In…Canti dell’Identità Siciliana” si avvarrà della collaborazione del gruppo musicale “Cantunovu” che con le loro esecuzioni affronteranno i temi della nostra tradizione siciliana che saranno illustrati dagli interventi del Prof. Corrado Di Pietro.

Venerdì 12 pv alle ore 20.30 presso la terrazza della Villa Reimann si terrà il primo incontro dedicato all’Amore, alle Leggende ed alle Pene del popolo siciliano e della sedimentazione che questi grandi segni hanno avuto ed hanno nella nostra attuale vita quotidiana.

Il Progetto proseguirà con altri due incontri (il 6 settembre ed il 19 dicembre) che si terranno in Villa Reimann ed affronteranno, rispettivamente, i temi dell’Essere siciliano ed i temi della Festività Natalizia nella cultura siciliana.

Questi momenti serviranno ad introdurre un approfondimento culturale attraverso alcuni incontri strutturati in un “Corso di conoscenza della lingua siciliana”. Naturalmente tutto sarà progettato e concretizzato con l’apporto di studiosi rinomati nel campo della comunicazione e dello studio della lingua siciliana e cercheremo così di connotare un nuovo modo per riprendere possesso della nostra cultura.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.