Sortino, l’associazione antiracket celebra 30 anni di vita – Lo fa con una cerimonia che si tiene domenica alle 10

L’Acipas, l’associazione commercianti, imprenditori, professionisti, antiracket sortinesi, festeggia i trent’anni di vita. Lo fa con una cerimonia che si tiene domenica alle 10 all’Antiquarium del Medioevo sortinese su iniziativa del presidente dell’Acipas, Francesco Ramondetta alla presenza del prefetto Giusi Scaduto e del sindaco di Sortino, Vincenzo Parlato. Tra gli altri, daranno la propria testimonianza del periodo in cui in provincia nacquero tante associazioni antiracket per contrastare il fenomeno delle estorsioni e dell’usura, due ex prefetti, Giuseppe Romano, a Siracusa dal 1991 al 1993, e Francesco Alecci, dal 2000 al 2006.

“A Sortino l’attività antiracket è iniziata con gli attentati dinamitardi – spiega il professor Mauro Magnano, dirigente nazionale di Sos Impresa – a Sortino come negli altri centri Iblei la gente si è ribellata. A Palazzolo e a Sortino c’era la consapevolezza che le forze dell’ordine non potevano farcela da sole. Fu convocata una seduta del consiglio comunale e, per dare immediatamente un aiuto ai carabinieri, quaranta cittadini firmarono la propria disponibilità a fare le ronde notturne. L’Antiracket è nata per riunire attorno all’associazione imprenditori e commercianti e in gruppo difendersi più efficacemente al racket delle estorsioni”.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.