Covid Sicilia, 1047 nuovi positivi, 26 morti, 380 guariti

Sono 1047 i nuovi positivi al Coronavirus in Sicilia su 6.319 tamponi processati. Le vittime sono 26 nelle ultime 24 ore che portano i morti a 2.494 dall’inizio della pandemia.

I positivi sono 35.591 con un aumento di 641 attuali positivi. Negli ospedali i ricoveri sono 1321, 45 in più rispetto a ieri, mentre i ricoveri in regime ordinario sono 1137, 47 in più rispetto a ieri, in terapia intensiva sono 184, 2 in meno rispetto a ieri. I guariti sono 380.

La distribuzione nelle province vede Catania 301, Palermo 297, Messina 189, Ragusa 53, Trapani 46, Siracusa 16, Caltanissetta 87, Agrigento 55, Enna 3.

La dottoressa Antonella Franco, direttore del reparto Malattie Infettive dell’ospedale Umberto I di Siracusa, è risultata positiva al Covid 19 dopo essere stata vaccinata sei giorni fa a Palermo. Secondo quanto confermato dall’Azienda sanitaria provinciale era stata una delle prime ad essere sottoposta al vaccino e ieri è stata ricoverata.

“Sono risultata positiva al Covid. ma rifarei il vaccino e farò il richiamo che rappresenta l’unica grande opportunità che abbiamo per vincere questa battaglia. Se non l’avessi fatto, il virus indisturbato mi avrebbe arrecato magari un danno irreversibile”, ha detto Franco.

   Il presidente del Consiglio Superiore di Sanità,Franco Locatelli, spiega che la protezione immunitaria dall’infezione da virus SarsCoV-2 “è completa solo dopo la somministrazione della seconda dose del vaccino anti Covid-19. Negli articoli scientifici – osserva -è chiaramente riportato che anche negli studi clinici si sono infettate persone dopo la prima dose proprio perché la risposta immunitaria non è ancora completamente protettiva. E lo diventa soltanto dopo la seconda dose. Questa è una delle ragioni per non abbandonare comportamenti responsabili dopo essere stati vaccinati”.  

Asp di Siracusa.

Proseguono senza sosta le operazioni di somministrazione del vaccino contro il Sars Cov2 del personale sanitario dell’Asp di Siracusa.
Dopo l’ospedale Umberto I, dove in 48 ore è già stata vaccinata, compatibilmente con il quantitativo di dosi consegnate, una buona percentuale di medici ed infermieri che hanno aderito volontariamente del Covid Center, del Pronto soccorso, del reparto di Rianimazione e di altri reparti ospedalieri soprattutto dell’area di emergenza, 118 e USCA, anche gli ospedali di Lentini, Avola/Noto ed Augusta hanno ricevuto le dosi assegnate, che sono state trasferite dal Centro Trasfusionale dell’ospedale Umberto I di Siracusa scortate dalla Polizia.
Le sedute di vaccinazione sono in corso così come la programmazione anche per il personale sanitario dei Distretti e per gli operatori e gli ospiti delle strutture sanitarie residenziali.
Le sedute vaccinali proseguiranno senza sosta anche nella giornata di domenica e nei giorni a seguire secondo la tempistica di consegna delle dosi programmata dall’Assessorato regionale della Salute per il territorio siracusano, con l’obiettivo di offrire nel più breve tempo possibile la vaccinazione a tutto il personale e proseguire con le altre categorie come da programmazione nazionale e regionale. La direzione strategica aziendale ha predisposto postazioni fisse in tutti gli ospedali della provincia con un impegno organizzativo che sta trovando pieno riscontro nella adesione sempre più numerosa del personale e dalla prossima settimana sarà disponibile anche una autoemoteca per garantire una completa copertura territoriale.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.