Pivi 2020: aperte le iscrizioni- Aggiunto il premio speciale #FATTOEVISTOINCASA


Il prossimo 3 ottobre si terrà, all’interno del MEI di Faenza, la 14° edizione del Premio Italiano Videoclip Indipendente.

Oltre a premiare il miglior video uscito tra il 1° Settembre 2019 e il 30 Giugno 2020, quest’anno il PIVI vuole ringraziare tutti quegli artisti che hanno continuato la loro attività anche durante la quarantena, pubblicando singoli, realizzando dirette, concerti in streaming e, ovviamente, pubblicando videoclip.

Per questo nasce il Premio Speciale #FattoeVistoinCasa, proseguendo nell’operazione realizzata dal sito del MEI durante il lockdown che con il progetto L’Italia Rossa dei Videoclip Fatti e Visti in Casa ha pubblicato oltre 200 clip sul suo sito, dedicato all’artista che è riuscito a realizzare la migliore opera video durante il lockdown.

Come ogni anno, la selezione del miglior videoclip avverrà in due modalità: tramite scouting e attraverso segnalazioni dirette.

Lo staff del MEI e i giornalisti musicali collaboratori del Premio – coordinati da Fabrizio Galassi, realizzeranno la lista dei video più importanti dell’anno, usciti tra il 1° settembre 2019 e il 30 giugno 2020.

A questa lista si aggiungeranno le segnalazioni spontanee che come ogni anno riservano sorprese incredibili a livello di creatività e tecnica.

Per tutti gli artisti, etichette, uffici stampa interessati a inviare le candidature, possono farlo all’indirizzo mei@materialimusicali.it con oggetto “PIVI 2020” entro il 31 Luglio 2020.

Nella mail dovranno essere presenti le seguenti informazioni:

– Link a YouTube o altra piattaforma

– Data di uscita (compresa tra il 1° Settembre 2019 e il 30 Giugno 2020)

Inoltre potranno essere assegnati altri eventuali Premi speciali come #Iosuonodacasa per la piu’ bella diretta live in streaming e altri ancora.

Ad Agosto sarà pubblicata la shortlist dei video finalisti tra i quali sarà scelto il vincitore, votato dal Forum del Giornalismo Musicale collegati al MEI e al PIVI.

Di seguito l’Albo d’Oro del PIVI.

Premio Miglior Video

2019 – “La Vita Veramente” di Fulminacci, regia di Andrea Santaterra

2018 – “Maometto a Milano” di Colapesce per la regia di Zavvo Nicolosi/Ground’s Oranges
2017 – “La Verità” di Brunori SAS, regia di Giacomo Triglia
2016 – ”Cosa Mi Manchi A Fare” di Calcutta, regia di Francesco Lettieri
2015 – “Come Una Guerra La Primavera”, di Dimartino, regia di Manuela Di Pisa
2014 – “Salva Gente” di Marta Sui Tubi, regia di Bruno D’Elia / “Viva” degli Zen Circus, regia di Sterven Jonger
2013 – “La Razionalità” dei Velvet, regia di Saku
2012 – “Qwerty” di K-Conjog regia di Francesco Lettieri
2011 – “Le Stelle Ci Cambieranno Pelle” di Marco Notari, regia di Marco Missano
2010 – “Chi sono io” dei Fonokit con la regia di Gabriele Surdo
2009 – “Riaffiora” dei French Kiss, regia di Saverio Luzzo
2008 – “Song for Ced” di Esmen, realizzato da Cedric Poligné
2007 – “Stoned” di Herself, regia di Mozukin – Mauro Rodella
2006 – “L’abbandono” di Marta sui Tubi di Fabio Luongo

Premio Miglior Regia
2014 – “Captured Heart” dei Be Forest, regia di MUTE
2013 – “Freiheit” di Diego Buongiorno, regia di Brando De Sica
2012 – “Welcome to Babylon” degli A Toys Orchestra, regia di Marco Missano
2011- “Scegli Me” dei Verdena, regia Roberto Cinardi
2010 – “Direzioni Diverse” del Teatro degli Orrori Feat. The Bloody Beetroots di Jacopo Rondinelli
2009 – “Let Me Be” di Waines, di Corrado Fortuna
2008 – “Soon” dei Medusa’s Spite, regia di Simone Pellegrini
2007 – Senza titolo, di Robertina e Gattociliegia vs Il Grande Freddo, regia Postodellefragole
2006 – “DanXzen” per Campo Minato di Amari

Premio Miglior Soggetto
2014 – “Come Reagire Al Presente” dei Fast Animals And Slow Kids, soggetto di Matteo Corradini
2013 – “Heavy Branches” dei Sycamore Age, soggetto di Roberto Ippolito e Chiara Feriani

2012 – “La Filastrocca dei Nove Pianeti” dei Vegetable G, regia e soggetto di Marco Molinelli e Giovanni Troilo
2011 – “Lacrime Di Giulietta” di Matteo Negrin, soggetto di: Alice Ninni, Luca Cattaneo, Alberto Filippini
2010 – “Jupiter’s Tale” dei Ners di Fabio Fe “Mountain Tea Traders” dei Julie’s Haircut di Marco Missano
2009 – “Storia di una favola” di La Fame di Camilla, di Soda Studio
2008 – “Sotto Vuoto Spinto” di Porto Flamingo, di Valeria Cavagnetto e Teresa Rocco
2007 – “Mondocellofan” di Alibia, soggetto di Massimo Bonelli e Luca Granato
2006 – “Satan Eats Satan” di Julie’s Haircut, soggetto di Luca Lumaca

Premio Miglior Fotografia
2014 – “Una Nuova Innocenza” di Paolo Benvegnù, fotografia di Mauro Talamonti
2013 – “The Story To Tell Our Child” degli About Wayne, fotografia di Marco Missano
2012 – “Vesuvius Bunks” di Franky B (aka Cryptic Monkey), fotografia di Diego Indraccolo
2011 – “Il Cielo” di Facciascura, fotografia di Massimo Costanzi
2010 – “Io e il mio amore” di Paolo Benvegnù, fotografia di Ferran Paredes Rubio
2009 – “Limonata Punk” dei Freakout, fotografia di Alessandro Leone
2008 – “Piove Deserto” degli Sikitikis, fotografia di Giovanni Troilo
2007 – “Stupid Desires” di Lara Martelli, fotografia di Ivan Vania
2006 – “Piove Piano” di Blume, fotografia di Roberto Galassini

Premio Miglior Montaggio
2014 – “Space Invaders” di Salmo, montaggio di Jacopo Rondinelli
2013 – “Killer Game” di Salmo e “Alto Livello” di Clementino, montaggio di Jacopo Rondinelli
2012 – “La Ghigliottina” di Caparezza, regia e montaggio di Fernando Luceri
2011 – “I Nostri Corpi Celesti” di Le luci della centrale elettrica, Regia e montaggio di Luca Lumaca
2009 – “Una Giornata Perfetta” di Vinicio Capossela, montaggio di Virgilio Villoresi e Carlo Cossignani
2008 – “Un anno in più” dei Perturbazione, montaggio di Marco Duretti, Tommaso Cerasuolo
2007 – “Hypocrisymn” di Mallary Switch, montaggio di Gianluca Zenone
2006 – “Domani” di Otto Ohm, montaggio di Gianandrea Tintori

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.