Sanità, la Ugl Salute manifesta per il rinnovo dei CCNL delle Rsa e dei CdR.

Il tempo e la pazienza sono scaduti da tempo. Per questo mercoledì 1 giugno dalle 9,30 saremo in presidio di fronte al Ministero della Salute, a Roma, per dare forza alle rivendicazioni degli operatori sanitari delle Rsa, dei Centri di Riabilitazione e delle altre strutture residenziali e socio assistenziali, che chiedono ad alta voce il riconoscimento della propria dignità reclamando la firma per i rinnovi di CCNL fermi da anni” dichiara il Segretario Nazionale della Ugl Salute Gianluca Giuliano. “Dire che questi lavoratori siano dimenticati è un eufemismo. Sono spesso umiliati e vessati da condizioni di lavoro non adeguate ed emolumenti, per alcuni vicino al reddito di cittadinanza, non in grado di rispettare la loro dignità e professionalità. Il Governo, le istituzioni, la politica e le Associazioni Datoriali non possono continuare ad ignorarli. Quella al Ministero della Salute è solo la prima di una serie di proteste ed iniziative che la Ugl Salute metterà in campo, senza arretrare di un centimetro, fino a quando non si arriverà ad uno sblocco della vertenza che permetta un reale miglioramento delle condizioni per tutti gli operatori del settore” conclude il sindacalista.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.