Siracusa – Al via l’attività di formazione dei dirigenti sindacali della Fp Cisl

SIRACUSA 10 Giugno 2022. Formazione dei dirigenti sindacali della Cisl Fp Ragusa Siracusa in corso in questi giorni. L’attività, già pianificata da tempo, ma poi rinviata a causa dell’emergenza virale, è iniziata da circa un mese e con l’incontro formativo dei lavoratori della Sanità siracusana è giunta oggi al giro di boa delle sessioni organizzate sulle due province. Centrale è stato il tema della comunicazione, con le sue opportunità e le sfide che il sindacato intende cogliere già dai prossimi mesi.

Riservare la priorità al tema della “comunicazione” lo riteniamo fondamentale – hanno sottolineato il segretario generale della Fp Cisl Ragusa Siracusa, Daniele Passanisi e il segretario organizzativo della Fp Cisl Ragusa Siracusa, Mauro Bonarrigo – per mettere in atto nel migliore dei modi le azioni dettate dalle competenze. L’opportunità di essere formati ha aumentato l’interesse delle persone a fare sindacato, ed incrementato la richiesta di partecipazione a questi corsi, l’entusiasmo finale dei partecipanti è un dato che ne incoraggia la prosecuzione, dopo una pausa estiva, sulle materie fondamentali che regolano gli aspetti della rappresentanza dei dipendenti della Pubblica Amministrazione”. La formazione come investimento per la classe dirigente del sindacato resta uno dei punti centrali per fronteggiare le vertenze nel settore pubblico sui due territori, ma anche un nuovo modello di sindacato nuovo a cui punta la Cisl Fp Ragusa Siracusa. “E’ indubbio il valore dell’investimento sulla crescita di una classe dirigente sindacale rigenerata – hanno detto Passanisi e Bonarrigo – la cui preparazione ha visto lungamente impegnata la segreteria della Cisl FP Ragusa – Siracusa nella selezione dei docenti e la successiva collaborazione finalizzata a concretizzare il concetto del “sindacato nuovo”. Il raggiungimento degli obiettivi di miglioramento delle condizioni di lavoro del pubblico impiego e della qualità dei servizi pubblici al cittadino, in un momento storico in cui le relazioni sindacali fanno registrare spesso atteggiamenti di presuntuosa unilateralità da parte di chi amministra il settore pubblico, e necessita di donne ed uomini in grado di ascoltare e recepire concretamente le problematiche del lavoro e di trattarle con la più alta competenza e capacità di mediazione”.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.